Utente 503XXX
Buonasera, qualche giorno fa ho avuto un raschiamento...vorrei sapere come mi hanno addormentata, sulla cartella clinica c'è scritto fentanyl e propofol...io ho visto solo la dottoressa che mi iniettava in vene un farmaco trasparente dopo mi ha detto che mi sarebbe girata la testa e mi sono addormentata...ma non era quello bianco che doveva farmi dormire!? Potete dirmi qualcosa a riguardo, 100fentanyl e 15o 50 propofol non si legge bene...peso 50kg e sono alta 1,65 pensavo fosse quello bianco a farmi cadere nel sonno o me l hanno iniettato mentre già dormivo

[#1] dopo  
Dr. Dario Giugni

20% attività
4% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2018
Buonasera,
come lei correttamente dice è stato il farmaco bianco (cioè il propofol) a farle perdere coscienza. Il farmaco trasparente (fentanil) è un oppioide che ha effetto sinergico con il propofol. Quello che lei ricorda è di aver perso coscienza dopo il farmaco trasparente, ma perché i ricordi sono "parziali" per effetto dei due farmaci somministrati. Questo effetto potrebbe anche essere potenziato se in reparto le avessero dato delle gocce.

Cordiali saluti,
Dott. Dario Giugni

[#2] dopo  
Utente 503XXX

La ringrazio, in reparto mi è stata fatta una flebo che mi ha rilassato diciamo...però come lei dice avrei dovuto vederlo il farmaco bianco, invece no...quindi ho perso conoscenza con il fentanyl! O mi hanno iniettato tramite flebo simultaneamente il propofol...ricordo che mentre mi iniettavano quello trasparente una dottoressa dietro di me mi diceva che se mi girava la testa era colpa sua può essere che lei somminisrava il propofol da dietro e nella flebo!?

[#3] dopo  
Dr. Dario Giugni

20% attività
4% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2018
Probabilmente ha visto il farmaco bianco, ma adesso non se lo ricorda per effetto del farmaco trasparente e della flebo del reparto. Spesso i pazienti, pur coscienti nelle fasi immediatamente precedenti al "farmaco bianco", non ne conservano il ricordo. Anzi, direi che questa è la norma.
L'importante comunque è che non abbia vissuto con ansia il periodo perioperatorio.

Cordiali saluti,
Dott. Dario Giugni

[#4] dopo  
Utente 503XXX

Grazie ancora, comunque prima della flebo ero un po' in ansia...anche prima di entrare in sala operatoria, poi lì mi hanno fatto attendere prima di addormentarmi...ho avuto un giramento di testa e poi il nulla...mi hanno detto di pensare a qualcosa di bello prima del farmaco trasparente, poi per circa 30secondi ero sveglia e guardavo il ginecologo che disinfettava penso...ma poi le ultime parole che ricordo sono quelle di quella dottoressa di norma io so che facevano contare o avvertivano chiaramente che stavano per addormentare