Utente 486XXX
Salve magari la mia sarà una domanda sciocca però sono molto impaurita.mio padre ha 64 anni, soffre da anni di ipertensione (ed è in cura per questo)non fuma ed è in sovrappeso.gli è stato diagnosticato 6 mesi fa un aneurisma dell'aorta ascendente con diametro di 4,5 cm. Deve ripetere la tac a maggio.vorrei sapere se è possibile che questo diametro possa rimanere stabile per tutta vita o se necessariamente è destinato a crescere fino a raggiungere i livelli per i quali è imprescindibile l intervento chirurgico.sussiste cioè una possibilità che la tac di maggio riveli una stabilità dei valori?grazie a chiunque vorrà rispondermi..sono un po' preoccupata e a papà non posso chiederlo perché è più preoccupato di me..

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
8% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
E' possibile, ma poco probabile, che il diametro rimanga stabile negli anni. In genere la tendenza è a un progressivo peggioramento. Ma la velocità della progressione è del tutto imprevedibile, quindi è impossibile sia escludere un intervento in futuro, sia predire che sarà necessario tra qualche anno ( e tra quanti anni).
Nel frattempo, un controllo ottimale della pressione arteriosa è altamente raccomandato per rallentare la progressione.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Grazie mille dottoressa...non è possibile neppure in via meramente statistica comprendere se il peggioramento sarà rapido o lento? è possibile cioè che il diametro arrivi a 5 in soli 8 mesi?perché mio padre è terrorizzato...:(...un caro ringraziamento.

[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
8% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
No, non è possibile prevedere nulla. Di solito la progressione è lenta e graduale. Più di 5 mm in 8 mesi è improbabile. E comunque non è che a 5 cm di diametro si deve operare di corsa perché a 5,2 l'aorta si rompe! C'è sempre tempo di programmare con calma le cose.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#4] dopo  
Utente 486XXX

Grazie:)un caro saluto e un grazie enorme per la disponibilità