Utente 486XXX
Salve sono una donna di 68 anni e da qualche tempo ho avvertito fastidi a livello respiratorio dopo un semplice sforzo o camminata prolungata,ho smesso di fumare da un anno dopo più di 30 anni,ho una diagnosi di BPCO che curo con ultibro.
Il mio medico ha tralasciato la cosa,ed io ho voluto approfondire ed ho fatto una visita da un cardiologo.
Vi riporto i dati: valori normali
Vsn td: 5,6 cm (4.1 - 5,3)
Vsn ts: 2,6 cm (2,4 - 3,5)
Vsn td: cm (2,4- 3,5)
SIV td: cm 0,9 - 1,3
SIV ts: cm 0,9 - 1,3
PP td: cm 0,9 - 1,3
Asn: cm 3,3 - 4,8
Ao: cm 2,7 - 3,9
Nastro supercifie corporea: mq
valori normali

Delta VSn: % (28 - 44 %)
SIV/PP: ( minore 1,3)
Asn/Ao: (minore 1,5)
Volume del ventricolo sinistro (metodo di Teicholz)
Telediastolico: ml ml/mq
Telediastolico: ml ml/mq
Gittata sistolica: ml ml/mq
Frazione di eiezione: 55 %
Massa Vsn: gr gr/mq
Volume del ventricolo sinistro al bidimensionale
metodo di calcolo:
Telediastole: ml ml/m2
Telesistole: ml ml/m2
Fraz.di eiezione %
Studio eco dopller Valvola Mitralica insufficienza di grado : MODERATO
Riempimento Ventricolare Sinistro
Deceleretion time: msec(maggiore 150 msec)
Profilo riempimento Vsn:
studio Eco Dopller Valvola Aortica insufficienza di grado:
Area valvolare: cm2 Gradiente massimo: mmHg Gradente medio: mmHg
Area/Sup.corp: cm2/m2 LVOT: cm
Studio Eco Doppler Valvola Tricuspide insufficienza di grado:SEVERO
Gradiente VDx_ADx: MMhG Pressione VDx stimata: 65 mmHg
CONCLUSIONI:INSUFFICIENZA MITRALICA MODERATA,INSUFFICIENZA TRACUSPIDALICA SEVERA
DIAGNOSI :ANGINA E DISPNEA DA SFORZO,INSUFFICIENZA MITRALICA MODERATA,IPERTENSIONE POLMONARE
TERAPIA:CARDIOSPIRINA 100 MG,PANTORC 20 MG,MAG COR,ALDACTONE 25 una compressa al giorno di ognuno di questi medicinali.
EEO PA 130/80 TONI CARDIACI SOFFIO DOSISTOLICO UBI (non riesco a leggere il resto della parola)
SOFFIO DISITOLICO UBI..(non riesco a leggere il seguito della parola)
II o toma (freccia in alto)
ECG: R.S II I.V.S
La situazione mi preoccupa molto,se dovrei effettuare un intervento il rischio visto che si tratta di due valvole,mitralica è alto?Vi ringrazio per la disponibilità,aspetto una vostra risposta,grazie.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci

32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Sembrerebbe indicata una attenta valutazione cardiochirugica per valutare l'effetttiva indicazione a trattamento chirurgico, che da quanto parrebbe è consigliabile e percorribile con rischio chirurgico non eccessivo.

GI
Per visite Ospedale San Raffaele:

https://www.clickdoc.it/prenota-visita/34600/giuseppe-iaci-cardiochirurgo

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Salve dottore la ringrazio per la valutuzione,vorrei aggiornarla sul mio stato di salute attuale,un mese fa avevo dolori sul basso ventre,accompagnati da scariche di diarrea 2-3 al massimo a volte con feci verdi o gialle,o anche normali ma che non superavano quel numero,tutt'ora si stanno ripetendo non sempre raramente.
L'hanno scorso sono stata a letto di nuovo per questo problema,risolti poi con normix e qual bustina.
Gonfiore ai piedi intorno alle caviglie,con sangue aggrumito ad entrambi i pollici,che ora non ce quasi piu,quando mi sforzo o parlo troppo diciamo che il bruciore al petto e quel riprendere fiato lo avverto sempre,sono andata un po meglio da quando ho iniziato a prendere la cardiospirina 100.
Faccio a volte singhiozzi,e tosse secca,io credo siano collegati soprattutto il dolore al ventre che ora è di meno,all'insufficienza della tricuspide,e i piedi gonfi dovrebbero essere ritensione idrica,cioè l'accumulo di liquidi che a causa di un processo mal funzionante della valvola,o delle valvole deposita i liquidi in mal modo,non so se è corretto tutto ciò,ma tra qualche giorno andrò a fare una scintigrafia:
TOMOSCINTIGRAFIA MIOCARDICA (SPET) DI PERFUSIONE
TOMOSCINTIGRAFIA MIOCARDICA (SPET) DI PERFUSIONE DOPO STIMOLO
ANGIOCARDIOSCINTIGRAFIA ALL'EQUILIBRIO
SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DI PERFUSIONE (STUDIO QUANTITATIVO)
dopo di questo mi verrà di sicuro detto cosa dovrò fare,vorrei sapere se la mia situazione ora ha probabilità di causare uno scompenso o ictus?Se non faccio nulla è evidente che peggiora la situazione ma nel breve?Se il mio cardiologo mi dice che devo operarmi tra un mese,non corro rischi?
E un'ultima cosa,l'insufficienza mitralica è moderata,la tricuspide è severe,immagino che se un'operazione sarà fatta,la valvola che dovrà essere sostituita è la tricuspide,ma la mitralica in quel caso si può riparare,e se si si possono fare entrambi,con interventi mini invasivi?Oppure bisogna sostituire prima una valvola e attendere qualche mese e poi operare l'altra?E l'ipertensione polmonare che è severa,è causata dal mal funzionamento delle valvole o solo dal mio passato causa fumo e tantissime sudate a lavoro?Ne risentirò sul respiro anche se l'intervento va bene oppure migliora la situazione?
Mi scusi di nuovo e grazie per l'attenzione.

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci

32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
I sintomi che riferisce sembrerebbero dovuti alla insufficienza della valvola tricuspide. Tutte e due le valvole mitrale e tricuspide, potrebbero essere trattate in un unico intervento. Potrebbe essere fattibile la riparazione di entrambe le valvole. Se non si operasse le condizioni di salute potrebbero peggiorare nel tempo causando episodi di scompenso cardiaco refrattari alla terapia medica. Il rischio operatorio, le ripeto, potrà essere valutato con un'attenta valutazione cardiochirurgica, ma l'ecocardiogramma che ha riportato non lascerebbe grossi dubbi sulla fattibilità del tutto. Si tratta di interventi tradizionali a cuore aperto, con un rischio operatorio innegabile ma che nel suo caso deve assolutamente essere percorso.

GI
Per visite Ospedale San Raffaele:

https://www.clickdoc.it/prenota-visita/34600/giuseppe-iaci-cardiochirurgo

[#4] dopo  
Utente 486XXX

Salve dottore,la ringrazio di nuovo per la risposta.
Ora i sintomi non sono molto evidenti come prima,i piedi si sono sgonfiati la sindrome di rynaud si è ritirata,non sono piu neri come prima,l'addome non mi fa male come prima,ho solo tosse secca lieve durante il giorno,ed al mattino dopo che faccio l'inalazione di ultibro proprio questa mattina no so se dal muco della gola o dal naso,comunque è venuto fuori del muco con strisce non marcate di sangue filamenti vicino al muco.
Non so se può dipendere dai bronchi dal medicinale o dal malfunzionamento delle valvole,comunque ho capito che dovrò effettuare sicuramente un intervento che non sarà facile,ma che si può effettuare riparandole entrambi.
Essendo interventi tradizionali al giorno d'oggi può rasserenarmi da un lato,ma spero di non sentirmi dire che sia ad alto rischio,sono molto preoccupata,mi scusi di nuovo e grazie.