Utente 457XXX
Buongiorno. Un'informazione : Ho 23 anni e quasi tutte le mattine mi sveglio con un senso di affanno che poi scompare. Durante il giorno mi accorgo che ho il fiatone facendo cosi semplici. Ieri per esempio ho salito due piani di scale e avevo il fiatone, oppure la sera sento un senso di oppressione con la sensazione che non ho fiato.
Potrebbe essere il cuore? Oppure perché non sono una sportiva o perché ho smesso di fumare? Premetto che succede anche dopo i pasti con una leggera tachicardia.
Dovrei fare un ecografia del cuore? Feci l'elettrocardiogramma mesi fa

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Guardi è altamente improbabile che lei abbia problemi cardiaci che giustifichino i suoi sintomi, mentre ha già fatto presente di soffrire di crisi di panico. Come tutti i bravi ansiosi lei cerca nel cuore la causa dei suoi disturbi, ma il cuore non ne è responsabile.....è la sua mente che va allenata a non focalizzare l'attenzione sul suo corpo e questo può farlo solo con l'aiuto specialistico di uno psicoterapeuta.
Cordialmente
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 457XXX

Grazie per la risposta. Le confesso che forse mi sono fatta condizionare dal fatto che un ragazzo di 23 anni, mio conoscente, fu stroncato da un infarto mentre faceva jogging.
Un infarto a 23 anni, come può essere possibile?

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Non si muore solo di infarto....pertanto non posso risponderle (occorrerebbe sapere l'esito dell'autopsia)....ma che questo condizioni le sue paure mi sembra assurdo...allora perchè non temere un tumore o una epatopatia o una malattia infettiva ...
di possibilità di morire ce ne sono tante, ma se continua con le sue paure sicuramente lei non vivrà più una vita decente.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#4] dopo  
Utente 457XXX

Lei ha ragione e mi creda sto lavorando su me stessa per risolvere questo problema che mi affligge. Soprattutto devo smetterla di consultare Internet quando avverto qualche sintomo, Internet è stata la mia rovina.