Insufficienza valvola mitralica/triucuspidale in ipertensione

Salve, ho 38 anni, da circa 8 soffro di una lieve forma di ipertensione, attualmente in cura con norvasc 10, ed in generale sotto controllo.
Inoltre ho un gozzo che curo con eutirox 75.
Ai vari controlli all'ecocardio effettuati negli anni, mi è sempre stata diagnosticata una lieve insufficienza della valvola mitralica, ed in particolare negli anni al dopple si evidenziava:
2004:minima incontinenza valvolare mitralica, di nessun significato emodinamico;ventricolo sx di normali dimensioni con ipertrofia parietale(poi rientrata ai controlli successivi);
2005:insufficienza valvolare mitralica di lieve entità emodinamicamente non significativa; minima incontinenza valvolare tricuspidale emodinamicamente ai limiti del fisiologico; insufficienza valvolare polmonare di lieve entità.
2008:lieve insufficienza mitralica; minimo rigurgito tricuspidale;
2011: lieve insufficienza valvolare mitralica e tricuspidale.

Per quanto sopra, vorrei sapere il vostro parere, ovvero se è il caso di non allarmarsi troppo e continuare comunque a fare la vita di sempre, con i relativi controlli periodici.
Sto ritornando a far sport, dopo un periodo di semi-sedentarietà, ed a tal proposito vi chiedo queli sarebbero le attività più indicate.
Sono un soggetto leggermente ansioso; ho avuto alcuni episodi di tachicardia e palpitazioni(uno molto intenso che mi ha portato al pronto soccorso), che i medici hanno diagnosticato come stati d'ansia.
Vi ringrazio anticipatamente
[#1]
Dr. Vincenzo Martino Cardiologo 6,6k 209 2
Gentile utente,
le alterazioni riscontrate non inficiano l'attività cardiaca. Stia sereno ed effettui pure l'attività sportiva gradita.
Saluti

Dr. Vincenzo MARTINO

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto Dottore e perdoni la mia ignoranza per quel che vado a chiederle.
E' possibile che un'anomalia del genere rientri? Io ho qualche chilo in più, 7-8 circa; una dieta potrebbe facilitare un processo riduttivo?
Cordiali saluti
[#3]
Dr. Vincenzo Martino Cardiologo 6,6k 209 2
Tali anomalie sono spesso congenite ma di certo il mantenimento di un corretto peso corporeo può solo far bene all'attività cardiaca nel suo complesso.
Saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
I miei interrogativi erano determinati anche dal fatto che ultimamente verifico episodi che prima ignoravo, come affaticarmi piu del dovuto dopo aver fatto le scale o sentire un po di affanno dopo uno sforzo.
Di certo non sono molto allenato, nonostante abbia fatto molto sport in passato, e posso ribadire di avere quei 7-8 kg in piu sul peso corporeo.
Mi chiedevo se tali episodi potessero dipendere da quella lieve insufficienza.
saluti
[#5]
Dr. Vincenzo Martino Cardiologo 6,6k 209 2
Riduca il peso e vedrà che anche i sintomi descritti andranno a scomparire.
Saluti
[#6]
Dr. Ugo Miraglia Cardiologo 1,1k 25
Concordo con il collega. ciao

Dott. Ugo Miraglia

[#7]
dopo
Utente
Utente
Un grazie sincero a tutti...

L'ipertensione è lo stato costante di pressione arteriosa superiore ai valori normali, che riduce l'aspettativa di vita e aumenta il rischio di altre patologie.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test