x

x

Palpitazione

👉Scopri come misurare la saturazione e come interpreare i valori

Salve dottore, sono una donna di 44 che 15 anni fa ha scoperto (dopo biopsia muscolare) di soffrire di miopatia aspecifica. Fino a 3 anni fa ho condotto una vita quasi normale, debolezza muscolare,dolori muscolari ma di breve durata.Da 3 anni la mia condizione è andata peggiorando: EMG:alterazioni miopatiche diffuse ecc. ecc. .i miei controlli cardiologici (agosto u.s) . sono risultati nella norma, non ho mai avuto palpitazioni in vita mia fino a 2 settimane fa circa.Due mesi fa ho subito isterectomia laparotomica, l'intervento è andato bene ma la mia situazione muscolare è peggiorata sensibilmente e da circa due settimane mi succede(sempre a riposo) di avvertire il cuore che batte molto forte (no veloce) infatti la frequenza è di circa 80 il problema che è molto fastidioso e di lunga durata(circa 3 ore)e durante questi eventi ho la sensazione di carenza di ossigeno infatti devo fare respiri profondi senza esito, vorrei un vostro parere e un consiglio se secondo voi è il caso di eseguire nuovi controlli cardiologici.Vi ringrazio anticipatamente: Buona giornata.
[#1]
Dr. Mariano Rillo Cardiologo, Cardiologo interventista 10.1k 278 27
I suoi sintomi non sono imputabili a un'origine cardiaca....
sembra che al di là del problema oggettivo muscolare (che non è di pertinenza cardiologica) lei sia anche un soggetto molto ansioso. In questo caso deve affidarsi ai consigli e al supporto di un bravo psicoterapeuta.
Cordialità

Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2]
dopo
Utente
Utente
salve dottore, lei si sbaglia di grosso! non sono mai stata ansiosa anzi....tutti i miei parenti si arrabbiano con me perchè non eseguo mai controlli!! ho fatto questi esami di agosto dopo la scoperta della miopatia(15 anni fa)!!!! dormo da sempre e tanto (non ho mai preso nessun tipo di terapia nè per dormire nè per altri problemi psicologici). Mi sono dimenticata di aggiungere nel consulto precedente che da "2anni sono ipertesa e assumo ramipril 5 mg al/die! spero in un a risposta un pò più soddisfacente!!! grazie ancora .
[#3]
dopo
Utente
Utente
salve dottore, scusi se la disturbo ancora, volevo informarla dell'esito del mio ECG che il mio curante mi ha fatto eseguire con urgenza, ho il qt lungo!!!!!!! tutti i miei sintomi sono dati da questo problema che probabilmente la miopatia che come le avevo scritto nel primo messaggio è molto peggiorata ,ha iniziato a darmi anche problemi della conduzione cardiaca. Comunque la ringrazio lo stesso. buona giornata!
[#4]
Dr. Mariano Rillo Cardiologo, Cardiologo interventista 10.1k 278 27
Cara signora, ma quant'è il valore del QT ??? Per parlare di Sindrome del QT lungo occorre rispettare criteri specifici e sinceramente, anche se non posso escluderlo, mi sembra improbabile che lei abbia una patologia che è su base congenita e decisamente pericolosa e lei l'ha scoperta solo a 44 anni....e il QT lungo non ha alcuna relazione con la miopatia alla quale fa riferimento....tralaltro non riporta l'uso di farmaci che giustifichino un allungamento secondario dell'intervallo in questione...
[#5]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, grazie per la risposta, io non prendo alcun tipo di farmaco , soltanto il ramipril da 5mg. Questo è il primo ECG (l'ultimo di agosto era normale) con il qt alto (border line) ha detto la cardiologa . Ho eseguito elettroliti completi che sono nella norma, a breve devo mettere holter per 72 ore .Non so se può esserci una relazione ma mio figlio all'età di 5 anni(ora ne ha 16) ha inIZIATO A SOFFRIRE DI ATTACCHI DI FORTE TACHICARDIA (ANCHE 3 4 VOLTE AL MESE, ECG e ecocuore nella norma fino a quando non lo ho portato dal dott. Drago al bambino gesù, che dopo aver eseguito la SATE ha riscontrato la TRNAV, mio figlio ha assunto antiaritmici fino a 9 anni quando è statto sottoposto a crioablazione, ora inizio ad avere qualche sospetto di qualche problema genetico. Lei cosa ne pensa?
[#6]
Dr. Mariano Rillo Cardiologo, Cardiologo interventista 10.1k 278 27
Che è completamente fuori strada..
La tachicardia di suo figlio era una banale TPSV facilmente eliminabile con l'ablazione e non ha nessuna correlazione con un intervallo QT lungo, che nel suo caso o è lungo o non lo è (border line non significa nulla). Mi spiace, ma credo che lei abbia solo tanta confusione (non so se per colpa sua o di chi)....