Utente
Gentili medici,
sono una ragazza di 24 anni.
Da 5 anni assumo betabloccanti per una tachicardia sinusale (dopo un Holter: 100 btm dormendo; 130 a riposo; 155 camminando; 210 dopo breve sforzo fisico) e numerose extrasistole. Con i betabloccanti sono stata subito bene.

Questa mattina mi è successo che mi sono svegliata con una sensazione di caldo fortissima. Mi sono messa seduta sul letto e avevo la testa che bruciava... dopo qualche secondo mi sono alzata e ho visto tutto "puntinato" con una nausa fortissima, poi tutto nero e poi sono svenuta. Insomma un semplice svenimento. Il problema è che la sensazione è durata 15 minuti e per 15 min non riuscivo a mettermi in piedi. Poi pian piano è andata meglio, ho mangiato etc... solo che dopo diverse ore continuo ad avere una sensazione di pre-sincope. Inoltre il mio ritmo cardiaco sta oscillando parecchio senza motivo (48- 130). Mi trovo all'estero e non posso andare da un medico a causa della mia assicurazione che copre solo il PS. Avete qualche consiglio da darmi?
Sono stata in farmacia e la mia pressione era 100 - 70 (normalmente la mia è 120-80).
Potreste consigliarmi come comportarmi?

Grazie a tutti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il fatto che l'episopdio sia durato cosi a lungo (15 minuti) esclude problemi cardiaci.
Se non ha altri fattori di rischio non vedo motivo di preoccupazione.

Cerchi di bere abbondantemente (circa 2 litri di acqua al di), stia lojntano da caffeina e derivati ed ovviamente il fumo


Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo dottor Cecchini,
La ringrazio per la risposta...

Visto che non passava questo senso di pre-sincope sono andata al PS.

Là mi hanno rilevato la temperatura a 38.3... dopo mi volevano mandare a casa ma durante un ECG senza motivo il cuore è passato in 10 secondi da 70 a 180 btm e avevo la mano destra che aveva completamente perso sensibilità.

A questo punto hanno deciso di ricoverarmi per degli accertamenti.

Dall'esame neurologico hanno rilevato anche una perdita di forza in tutto il lato destro del corpo e oggi pomeriggio devo fare un IRM.

La pressione sembra non dare problemi.

Domani mi faranno un ECG sotto sforzo (mai fatto).

Per adesso i miei parametri sono tutti ottimi!
PS. non assumo caffé, bevo molto raramente e non fumo :-)

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se vuole ci faccia sapere l'esito degli esami ai quali verra' sottoposta

cordialmente

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille!
Le faro' sapere sicuramente :)

Cordialmente

[#5] dopo  
Utente
Dottor Cecchini,
Forse il problema non era il cuore...

Mi hanno fatto una IRM con contrasto e hanno trovato un aneurisma cerebrale (arteria cerebrale anteriore dx). Mi hanno anche detto che hanno trovato "delle lesioni"... Appena ho il referto glielo dico... ora ho il test da sforzo cardiaco. L'ecografia al cuore evidenziava giusto un comune leggero prolasso della mitrale.

Cordialmente

A.

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Beh se sospettano un aneurisma cerebrale dubito proprio che le facciano fare una prova da sforzo...
Se vuole ci tenga informati

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente
Buone notizie!
In pratica hanno visto male... XD
Alla fine hanno detto che c'era giusto un'asimmetria delle arterie vertebrali (> destra) e un ipoplasia dell'arteria cerebrale anteriore dx (sapevo già di mio che fosse una variante anatomica abbastanza comune).

Invece per il cuore il discorso è diverso. Oggi mi hanno fatto il test da sforzo. è andato tutto bene, a parte una frequenza alta in generale e dispnea già da sforzo moderato. Ad ogni modo sono riuscita a concludere tutta la prova... ma dopo 10 min ho avuto una "crisi" di tachicardia (ritmo comunque sinusale) a 190 btm con breve perdita di coscienza e perdita di forza e sensibilità al braccio dx.

Adesso mi hanno cambiato il farmaco. Invece del bisoprololo prendero' il propranol (INDERAL).
Lunedi' mattina mi faranno un esame chiamato TILT test.

Cosa ne pensa?

Cordialmente

[#8]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
beh evidentemente sono strabici perche' confondere un aneurisma con una ipoplasia (che se vogliamo e' l'opposto...)

Lei ha una prova da sforzo negativa.

Smetta di pensarci

la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
Utente
Infatti mi sono domandata la stessa identica cosa, cioè come hanno fatto a confondere le due cose.

Le faro' sapere l'esito del TILT test e poi quello che mi dirà il cardiologo.

Hanno detto che sicuramente non posso uscire prima di martedi.

Arrivederci

[#10] dopo  
Utente
Dottor Cecchini,

Ho fatto questa mattina il TILT test che è risultato positivo.

Nella posizione eretta il battito cardiaco è passato da 75 a 145 btm e la pressione è calata. Ho anche avuto giramenti di testa, palpitazioni, mal di testa e "sfocamento" della vista. Inoltre, come mi succede sempre in situazioni simili, ho avvertito formicolii molto forti e perdita di forza al braccio destro.
Hanno parlato di sincope neuro-cardiogena e che devono capire bene...

Avrei qualche questione, ma la "sincope neuro-cardiogena" è una diagnosi o può essere il sintomo di qualcosa?
Normalmente dopo un Tilt test positivo che altri accertamenti andrebbero fatti?

Grazie anticipatamente per la risposta e buon inizio di settimana :)

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Nessun altro esame
Viene chiamata sindrome vasodepressiva.
Una banalita'.
Beva molta acqua e mangi un po' piu salsato.
Eviti stazionamenti prolungati alò caldo ed al sole (file per concerti, etc etc.)

La saluto .... e sorrida

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente
Grazie per la risposta :-)

[#13] dopo  
Utente
Ah dimenticavo!
Hanno parlato di POTS, sindrome da tachicardia posturale.
è la stessa cosa?
Grazie ancora

[#14]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
O Gesu'.... danno sempre un termine incomprensibile per mascherare la loro ignoranza. Meno sanno e piu danno sigle..

Se la pressione arteriosa si abbassa e' ovvio che la frequenza si elevi, per mantenere la perfusione degli organi.

Smertta di pensare che lei sia malata.

Spenga il PC e vada in giro

saluti

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#15] dopo  
Utente
mi hanno proibito di alzarmi dal letto. sono in ospedale, non penso nulla... voglio solo capire.

Comunque è passato il cardiologo al volo per fare il riassunto della situazione e mi ha detto che la prova da sforzo era positiva (ma non mi ha dato i dettagli, io pensavo che fosse stata negativa perché comunque alla fine ci ero arrivata, anche se mi sono sentita male dopo) e che dall'ecografia hanno visto un versamento pericardico.

Non è colpa mia se mi danno le info sui miei esami con le pinze!

[#16]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non e' neppure colpa mia se i suoi medici non sanno aprlarle.
un esame da sforzo POSITIVO significa che ha ischemia.

Probabilmente volevano dire NEGATIVO, ma comne comprende non e' la stessa cosa.

Ed io in mezzo a queste persone che non si sanno spiegare dovrei essere in grado di darle una mano?

ma per cortesia..

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#17] dopo  
Utente
Mi scusi,
prendo Inderal 40 mg x 2 da pochissimi giorni. Sto notando una maggiore stanchezza/fatica... Volevo chiederLe se questo senso di fatica puo' passare in qualche giorno quando mi sono ben abituata al farmaco, oppure se è un effetto collaterale che resta sempre.
Prima assumevo bisoprololo e non mi succedeva.

Grazie!

[#18]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Quel dosaggio è piuttosto elevato e quindi astenia è un sintomo prevedibile

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#19] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta!
Solo un'ultimissima cosa... l'astenia potrebbe attenuarsi con i giorni?

La ringrazio e le auguro Buona Pasqua

Cordialmente

[#20]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sì certamente è possibile ma del tutto imprevedibile.
Arrivederci.
Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#21] dopo  
Utente
Grazie mille!