Utente 412XXX
Salve a tutti; sono una ragazza di 23 anni. Purtroppo sono fumatrice e so bene che forse molte disfunzioni potrebbero avere luogo anche a causa delle sigarette, sebbene anche prima di iniziare a fumare sentissi già alcune anomalie.
Premessa: il medico di famiglia, circa un anno fa, mi disse di non preoccuparmi e che il tutto potesse anche essere una palpitazione muscolare dei tessuti cutanei e nervi e non cardiaca, ma mi confermò alcune extrasistoli. Qualche anno fa infatti percepivo semplicemente brevi anomalie cardiache del ritmo, in cui il cuore eppure non si sottoponeva a istanti di vuoto, ma rallentava semplicemente, per poi aumentare di velocità e tornare regolare; ora (ed anche durante la visita in cui il medico mi disse di non preoccuparmi molto della questione) sento un solletico al petto ed un periodo di vuoto (soppiantato sempre da aritmie varie). Tutto questo mi preoccupa un poco, anche se non sento dolori, ma risultano comunque effetti fastidiosi. Spesso mi sembra che ciò provenga in realtà dai polmoni, visto che la sensazione raggiunge (o almeno mi sembra raggiunga) l'ultima parte della gola, però misurando il ritmo cardiaco è quest'ultimo ad essere alterato e non rientra pertanto alcuno scompenso respiratorio.
Ammetto di essere spesso soggetta a stress e ansia, quindi vorrei semplicemente sapere se fosse un semplice atteggiamento cardiaco benigno e comune, oppure qualcosa di grave.

Questi eventi di solletico ai tempi delle prime aritmie non esistevano e avverto il solletico da un anno circa, evento che era sparito per poi ricomparire verso Aprile/Maggio di questo anno. Verso quel periodo era durato qualche giorno o settimana e non mi sembrava così frequente come ora, in cui lo sento anche per ore.

Spero di non essere stata troppo prolissa o blanda e di trovare una risposta esaustiva.
Questa settimana penso di tentare a regolare il mio ciclo alimentare e sperare che sia semplicemente causa della mia alimentazione non proprio salutare (mangiare di fretta, ecc), ridurre le sigarette e bevande troppo zuccherate. In caso di ulteriore durata prenderò certo atto per un controllo cardiaco, pertanto le risposte che cerco sono semplici informazioni generali su queste particolari condizioni.
Buon Proseguimento a tutti e grazie a chi (purtroppo) leggerà questo papiro gigantesco.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il solletico non e' certo un sintomo cardiaco. Lei a volte avverte senso di battito irregolare dovuto probabilmente a qualche banale extrasistole.
Smetta di fumare.
Ha solo 23 anni.

La saluto


cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 412XXX

Quindi il solletico da cosa è portato? Quando avvertivo una semplice aritmia non lo sentivo, fin quando non si è amplificata e il medico mi ha parlato di extrasistoli.
Comunque sia sono più tranquilla, la ringrazio. Per quanto riguarda il fumo, purtroppo, so bene quanto sia dannoso, ma per fortuna fumo solo da pochi anni anni (non che sia una giustificazione, ma molti iniziano anche prima dei 16) e quindi spero di essere in grado per questi "pochi anni" di fumo di riuscire a smettere con più facilità.
Cordiali Saluti.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il "solletico" sara' legato a banali problemi muscolari.
Per cio' che riguarda il fumo le faccio presente che per esempio il rischio di cancro (elevato in chi fuma) ritorna alla normalita' dopo 10 anni dall'ultima sigaretta .

Faccia lei

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza