Consulto cardiologico

Buonasera, ho deciso di scrivere qui perché vivo da un po' di tempo una situazione di disagio dovuta a dei fastidi traducibili in dolori che avverto da quasi due anni.
Mi spiego meglio: a febbraio del 2016 ho iniziato ad avvertire dei dolori al centro del petto dopo qualche settimana che non andavano via una mattina in preda all'ansia mi sono recato al pro to soccorso dove dopo esami di routine mi hanno detto che erano semplici dolori intercostali.
I dolori comunque non sono andati via e a luglio dello stesso anno sono ritornato al pronto soccorso dove la situazione non era affatto cambiata: tutto nella norma: dolori intercostali.
I dolori persistono ed a gennaio di quest'anno deciso di recarmi da un cardiologo che poi sono diventati una quindicina.
Esami fatti(da gennaio di quest'anno ad oggi):
• 6 ecg di cui 4 normali 2 dove c'è scritto "ritardo intraventricolare destro" ma comunque alla fine c'è scritto "ecg nella norma"(come mai a volte c'è sto ritardo e a volte no?).
• 3 prove da sforzo: tutto normale.
• 4 ecocardiogrammi: tutto normale.
• 1 holter: due exstrasistoli.- aritmologo: dalla loro insorgenza e dal modo in cui si presentavano erano dovute a una fatore gastrico.
• gastroenterologo: lieve rigurgito esofageo - cura con pantorc e gaviscon- exstrasitoli scomparse.
Ad oggi ogni cardiologo che vedo mi dice le seguenti cose:
1. Che butto solo soldi.
2. Che non devo più andarci.
3. Che devo vedere uno psicologo/psichiatra (non perché sono pazzo ma per superare questo momento).
4. Che con il mio quadro clinico nessuno mi farà altri esami o altre cose perché sono perfettamente sano.
Adesso scrivo a voi perché io questo dolore (insorge non dopo uno sforzo ma all'improvviso anzi se iniziò a camminare svanisce, muta nel senso che è diverso e cambia anche parte del petto sinistro, delle volte è fisso altre volte no delle volte pungente altre volte. Delle volte a letto per esempio sente l'attività cardiaca che mi hanno detto è normale, ovviamente questi dolori li avevo pure durante l'holter ma non è uscito nulla.) lo tengo ancora e vorrei capire oltre a sapere se davvero posso star tranquillo sotto il punto di vista cardiologico se posso far qualcosa per toglierlo.
Vi ringrazio anticipatamente.
Cordialmente S
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Confermo i punti numero 1,2,3 e 4

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Capito..
mi saprebbe dire perché in alcuni ecg c'è un ritardo intraventricolare destro ed in altri no? E poi se è una variante della normalità oppure no?
E oltre a vedere uno psicologo/psichiatra potrei fare altro per lenire questi dolori?
La ringrazio per la sua consulenza e per il tempo dedicatomi.
Le augura una buona serata.
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Perché un lieve ritardo della conduzione destra É considerata una normalita per cui alcuni cardiologi a volte la descrivono, altri no.
Per ciò che concerne i dolori che la infastidiscono il suo medico potrà prescrivere dei banali antinfiammatori

Arrivederci
[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore la mia preoccupazione è proprio questa: in alcuni ecg è presente in altri no.
Saprebbe dirmi il perché?
Poi per gli antinfiammatori li ho presi ma non ho risolto nulla. Anche sotto questo punto di vista saprebbe aiutarmi?
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Mi scusi ma lei legge ciò che scrivo? Rilegga la mia risposta precedente

arrivederci
[#6]
dopo
Utente
Utente
Si che leggo.. ho capito che alcuni cardiologi evidenziano questa cosa ed altri no però a detta dei suoi colleghi proprio elettrograficamente delle volte è presente e delle altre no. E volevo sapere come questa cosa fosse possibile.
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Evidentemente non mi sono spiegato
Essendo una cosa normale anche sempresente in tutti gli ecg che lei ha fatto alcuni la segnalano ed altri come me non la segnalano

Arrivederci
[#8]
dopo
Utente
Utente
Si dottore ma come mi hanno detto i suoi colleghi in alcuni ecg è presente ed in altri no.
Cioè non è che è stato segnalato in alcuni ed in altri no ma: da chi ha visionato tutti gli ecg mi è stato detto: in alcuni è presente in altri no. Aldilà se è stato segnalato oppure no.
Io volevo una spiegazione a questa cosa qui.
[#9]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Se lo faccia spiegare da loro
Io come vede ci ho provato ed in ogni caso non ha alcun significato.

Con questo
La saluto
[#10]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio tanto.. è stato gentile.
Cordiali saluti.
[#11]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, riscrivo per chiederle una consulenza specifica riguardo i miei continui dolori: ieri (come mi è successo già in altri giorni) dalla mattina fino alla sera sentivo delle fitte nella parte sinistra del petto erano come dei pizzichi -durata di ogni fitta 5/6 secondi- ho misurato il battito e queste non erano sincronizzate con esso.
Potrebbe darmi qualche indicazione o spiegarmi a cosa possono essere legate(cardiache o non)?
[#12]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Sono certamente NON cardiaci anche perche' se fossero sincroni con il battito cardiaco e avvertendone lei ogni 6 secondi lei avrebbe una frequenza di 10 battiti al minuto e quindi pressoche' morto e dato che lei digita su una tastiera ritenogo difficile che lo sia.


Arrivederci
[#13]
dopo
Utente
Utente
E caso potrebbero esser legate? Avendo fatto anche varie radiografie analisi etc.. e non è risultato assolutamente nulla. E cosa potrei prendere per non sentirle?
[#14]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Dolori nevritici intercostali che il suo medico potrà curarle con antinfiammatori

Arrivederci
[#15]
dopo
Utente
Utente
Potrebbe darmi lei una linea guida da seguire e magari da risolvere il problema definitivamente?
[#16]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Gliel'ho detto....antinfiammatori, che il suo medico puo' prescriverle, non certo io.

La saluto

cecchini
[#17]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore!
[#18]
dopo
Utente
Utente
Dottore mi scusi ancora, dato che lei conosce già la mia situazione le vorrei porre ancora una domanda: tempo fa -6mesi- stavo seduto a scrivere degli appunti e sentii come o una extrasistole o un senso di svenimento per la paura mi alzai di botto e ho sentito il mio cuore battere molto velocemente -non so specificare per quanto tempo ma sicuramente un tempo breve, sicuramente meno di un minuto- e poi torno alla normalità mi saprebbe dire cosa poteva essere?
Io nel frattempo ho fatto altri esami (ecg ed eco) dove il cardiologo mi ha detto che devo vedere uno psicologo.
Però io vorrei essere anche cert di non avere alcuna patologia che finora nessuno ha riscontrato.
La ringrazio per il tempo dedicatomi, le auguro una buona domenica.
[#19]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Gentile utente.
L'episodio che lei racconta non e' niente altro che una banale extrasistolia che noi tutti umani abbiamo.
Ha eseguito tutti gli esami cardiologici, tutti normali.
Mi pare che lei debba curare l'ansia e non il cuore.

Arrivederci

cecchini
[#20]
dopo
Utente
Utente
Dottore quindi lei penso che tutto quello che sto passando sia dovuto al fattore ansia?
E che potrei fare tranquillamente un percorso da uno psicologo eliminando del tutto l'idea di un problema al cuore?
[#21]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
o da uno piscologo o da uno psichiatra.
Deve chiedere a loro , non certo ad un cardiologo
Si tranquillizzi

cecchini
[#22]
dopo
Utente
Utente
No.. intendevo dire se posso esclude una patologia al cuore e quindi concentrarmi solo sul problema psicologico.
[#23]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Gentile signore,
i sintomi che lei riporta sono banali.
Il suo rischio di morte improvvisa e' identico ad un soggetto del suo sesso e della sua eta'...bassissimo.
Ovviamente non zero, come quello dei miei figli.

Arrivederci
[#24]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore.. ma quale allora in assenza di patologia e altro può essere la causa scatenante di questi sintomi seppur banali?
È davvero tutta ansia?
[#25]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
verosimilmente si
Siamo al 15 esimo post...neppure con mia moglie ne ho scambiati tanti prima di sposarla.
Quindi e' meglio che smettiamo, altrimenti la gente comincerebbe a pensare male.
la saluto
[#26]
dopo
Utente
Utente
Si.. ne sono tanti..
Che dirle grazie per avermi concesso questo privilegio soprattutto di domenica pomeriggio! Mi ha tranquillizzato!

Ancora buona domenica.. un abbraccio
[#27]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
ricambio l' abbraccio.
(cosi la gente che ci legge sara' ancora piu' insospettita..).

Tranquillo e sorrida.
Non leggera' mai sul giornale "muore perche' sorrideva troppo"

Un caro saluto

cecchini
[#28]
dopo
Utente
Utente
Cercherò di farlo il più possibile.


Grazie per la sua umanità e gentilezza.

Ciao Dottore!
[#29]
dopo
Utente
Utente
Ciao dottore, mi scusi se la distirbo ancora ma le vorrei parlare di un episodio che mi è successo ieri pomeriggio: nuovo lavoro e ieri dovevo fare una presentazione e appena prendo parola e comincio a parlare si presentano una serie di extrasistole una dietro l'altra-sono durate per 5secondi forse- (penso siano state extrasistoli) poi smettono dopo poco riprendo la parola e ricominciano nel mentre mi sentivo il cuore battere ma non forte sono battere.
Devo preoccuparmi? Fare altri esami tipo prova da sforzo o holter?
Una curiosità: è possibile che ogni volta che parlavo, cioè prendevo aria per parlare incrementavo le extrasistoli?

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test