Utente 477XXX
Buonasera,
Premetto che sono sempre stato uno sportivo e non ho mai avuto problemi cardiaci.
Facevo ecocardio ed elettrocardiogramma ogni anno e non risultava mai quanto scritto sotto. Facevo nuoto e corsa nuoto con una media di 3 km al giorno
L’anno scorso ho fatto una visita di controllo perché avvertivo dei capogiri. Premetto che ho controllato praticamente tutto analisi del sangue elettrocardiogramma ecopoller compresa ecogragia completa addominale.
Analisi la prima avevo le GOT alte ho rifatto a distanza di una settimana ed erano ok elettrocardiogramma ok eco addominale ok.
Nell’ecocardio eseguito ad aprile il medico riscontrava tutti i parametri ok ad eccezione di un inspessimento apicale non maggiore di 15mm. Ho aspettato del tempo per impegni vari di lavoro e ho ripetuto l’ecocardio perché avvertivo fiato corto e dei pungolii al petto. Stessa cosa, tutto ok tranne uno spessimento apicale non più grande di 13 mm. Alchè il medico mi consiglia una risonanza a contrasto. La risposta a questa risonanza è stata: tutti i valori sono nella norma e nella parte delle conclusioni non ci sono cose particolari ma hanno riscontrato cito: ‘pericardio una esile falda fluida postero laterale desta’.
È questa esile falda che vedevano nell’ecografia? È possibile che nel tempo si sia ridotta poiché ad aprile era di 15 mm e ad ottobre di 13 mm? Vorrei tanto ricominciare sport ma è diventata una fissazione e una paura. Dovrei preoccuparmi? Il mio cardiologo il primo appuntamento lo ha a metà marzo.
Potete darmi qualche consiglio perché ho bisogno di fare sport e non facendolo e non scaricandomi come facevo prima la mia testa è sempre in movimento.

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Una sottile falda fluida pericardica e' fisiologicamente presente come repertio RM ed a volte ecograficamente.
Non ha niente a che vedere col modesto ispessimento apicale.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 477XXX

Buonasera,

Ma lo spessimento apicale può essere dovuto a qualcosa in particolare? Potrebbe essere che ad aprile era di 15 mm e ad ottobre di 13mm si stia riducendo? Potrebbe essere dovuto ad un periodo di sterr? Ho un dolore da 1 settimana alla schiena ma mi sembra un dolore osseo perché premendo contro una vertebra fa male, potrebbe essere riconducibile a qualcosa? Secondo voi potrei ricominciare sport? C’è qualche rischio?

Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
guardi la differenza di 2 mm è del tutto insignificante .
Non vedo motivo di preoccupazione.
Il dolore si esacerba con la digitopressione esclude la causa cardiaca

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza