Utente 471XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 17 anni, piuttosto, anzi, molto ansioso direi. Una delle cause che scatena la mia ansia sono i problemi di cuore. In particolare di recente ho fatto un ECG che diceva che ho il cuore sano, con 80 bpm a riposo (considerando che ero in ansia anche al momento dell’ECG). Ultimamente ho una tosse catarrosa e oggi sono andato a correre (non pratico attività sportiva da un bel po’). Correndo respiravo aria fredda e sentivo, respirando, dei dolori piuttosto fastidiosi nel petto, poco più a sinistra del torace. Ciò non ha fatto altro che aumentare la mia ansia, così sono tornato a casa. Può essere questo dovuto alla tosse e al mal di gola, e dunque a una lieve bronchite acuta? Un’altra cosa, il fatto che io vada molto alto di battiti sotto sforzo (raggiungo anche i 195bpm) può essere dovuto al fatto che non pratichi attività fisica da molto? Oppure tutto questo è dovuto a dei problemi di fondo cardiaci? Sono veramente preoccupato, e molto spesso provo della rabbia con me stesso per non riuscire a gestire tutta la mia ansia. Sto praticando dei corsi di training autogeno, ma mi ci vuole molto allenamento. Devo dire anche che la cosa che mi fa stare molto male è il fatto che, a sentire occasionalmente il battito cardiaco ai miei compagni di classe, il loro sembra tre volte più lento del mio, che invece sento tranquillamente anche senza toccarmi i punti dove si può sentire. Grazie in anticipo per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
se è poco allenato ed è ansioso ovviamente la sua frequemza è elevata.
smetta di preoccuparsi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 471XXX

La ringrazio per la tempestività della sua risposta dottore, il fatto invece del dolore al petto correndo? È semplicemente dovuto all’aria fredda/ lieve bronchite causata da colpo di freddo?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
è molto probabile

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 471XXX

Buona sera Dottor Cecchini scusi ancora il disturbo. Ora sto correndo come da circa una settimana faccio quotidianamente. nell’andata la mia corsa era costante con all’incirca 175 battiti al minuto di media e non avevo alcun dolore poi però tornando mentre correvo sentivo un dolore a livello del collo e della schiena nella zona sinistra. poi però rallentando il dolore scompariva. inoltre tornando il cardiofrequenzimetro era sempre costante all’incirca nei 180 battiti al minuto. cosa può significare quella dolore che provavo correndo? Grazie in anticipo per la risposta

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Tenga conto che portare la sua frequenza a 180 bpm per lungo tempo e' sciocco e folle. NOn fa bene ad alcun cuore.
A questo punto esegua un ECG da sforzo massimale.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 471XXX

La ringrazio della risposta dottore,questo veramente non lo sapevo... quindi vuole dirmi che quel dolore che provavo era dovuto all’eccessivo sforzo del cuore? E l’ECG sotto sforzo massimale me lo consiglia per capire la mia frequenza massima oppure perché dopo averle riferito questo possono esserci dei problemi relativi al cuore? Scusi l’irrequietezza ma sono molto preoccupato

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Un dolore cardiaco che compare da sforzo va indagato.
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 471XXX

La ringrazio indagherò al più presto buona serata