Utente 463XXX
Salve,

qualche giorno fa ho avuto improvvisamente un dolore molto acuto al petto (abbastanza generalizzato), che poi si è spostato in particolare sul lato destro. Mi sono recato al PS e dopo vari esami (tra cui ECG) mi hanno detto che si tratta di una sospetta pericardite. Mi hanno prescritto una cura di Brufen 600mg, è corretto?

Il dolore mi sta diminuendo, ma mi fa ancora un po' male, soprattutto se faccio certi movimenti, se sto sdraiato o se mi giro sul lato destro.

Quanto tempo dovrebbe servire per guarire del tutto?

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La diagnosi di pericardite necessita di alcuni esami ematiochimici alterati, da reperti ECG ed ecocardiografici.
Altrimenti non si puo' porre diagnosi seriamente

arrivederci

eccchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 463XXX

Negli esami del sangue risultava un valore in percentuale alto di neutrofili e basso di linfociti. I reperti ECG li ho ma il dottore del PS non ha rilevato nulla di significativo.

Anche il medico di base mi ha detto che può essersi trattato di una punta di pericardite, dovuto a qualche infezione virale, visto anche il periodo dell'anno e il freddo.

Se non fosse pericardite cosa altro può essere, considerati i sintomi?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Una "punta di pericardite" e' un'espressione che non significa nulla.
Se non ha eseguito una ecografia cardiaca non si puo' fare diagnosi di pericardite ne' tanto meno somministrare farmaci a casaccio

Esegua una ecografia cardiaca

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 463XXX

Intendeva qualcosa di lieve probabilmente. Anche se io ho avuto un dolore molto acuto che è durato circa un'ora e poi si è placato, anche se tutt'ora ho fastidio e senso di oppressione facendo alcuni movimenti e in alcune posizioni.

Non mi sono stati prescritti farmaci a casaccio, è stato il dottore che mi ha visitato al pronto soccorso a somministrarmi il Brufen come anti-infiammatorio.

Con l'ecografia cardiaca si vede con certezza se si tratta di pericardite o meno?

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Esatto.
Senza diagnosi non si fa terapia, scherziamo?
Quindi uno dovrebbe assumere 2 cpr al giorno di brufen per 3 mesi senza una diagnosi?
Esegua una visita ed un eco da un cardiologo



Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 463XXX

La diagnosi me l'ha fatta il dottore al PS, anche se forse è stata parziale. Non mi ha detto di prendere il Brufen per 3 mesi, anzi non mi ha dato nemmeno un periodo, forse solo finché necessario. Comunque sto assumendo la versione in polvere (600mg, 2/3 volte al giorno).

Comunque domani se la situazione sarà rimasta invariata prenoterò una visita dal cardiologo, grazie.

[#7] dopo  
Utente 463XXX

Sono stato dal cardiologo, il quale ha escluso una pericardite e qualsiasi problema al cuore, che ha trovato perfetto. Mi ha detto che molto probabilmente è stata una lieve recidiva di PNX. Infatti il dolore lo avevo localizzato soprattutto a destra, quindi probabilmente è stato uno pneumotorace al polmone destro. Però con l'ecografia ha controllato anche i polmoni e la pleura e ha detto che ora è tutto apposto. Ho ancora un po' di tosse secca stizzosa e qualche lieve dolore quando mi sdraio o mi rialzo. Mi ha detto di continuare col Brufen per un'altra settimana, ma solo uno al giorno, con riposo assoluto, e dovrei così guarire del tutto.