Utente 476XXX
Salve volevo sapere se é normale che quando cammino un po' forte sento delle fitte che non so ben distinguere da extrasistole. Alcune sono piccole fitte tipo punta di ago nella vicinanze del cuore. Altre assomigliano a extrasistole. Io ho fatto tanti accertamenti e ho sporadicamente extrasistolia sv e raramente V. Quando sono stato dall'aritmologo il mese scorso mi ha dato una cura per lo stomaco, ha detto che non si evidenziano cardiomiopatie in atto e di fare con calma senza urgenza un holter dopo 12 mesi. Mi ha detto di fare sport leggero (ogni mattina faccio 2.5 KM a piedi andatura sostenuta per andare a prendere il treno) ha detto che un ecg da sforzo "non ci darebbe risultati utili". Io purtroppo sono un po' in dubbio sulla sua diagnosi solo perché io gli portai tutta la documentazione vecchia, lui guardò solo l'ultimo holter (solo la diagnosi del medico) mi fece un esame obbiettivo ecg, ascultazione e pressione. E basta. Per non allungare il tutto. So che sono pericolose le extrasistole durante lo sforzo ma non le ho sempre... Anzi molto di rado. Chiedevo ciò perché ero molto sovrappeso, e da quando cammino e mangio meglio ho perso 6.8 kg!

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Continui pure. Se la valutazione cardiologica è stata negativa non ci sono motivi di preoccupazione. Le extrasistoli, soprattutto alla sua età sono quasi sempre benigne. Il numero che riporta è irrisorio. le fitte che descrive non sono tipiche dell'origine cardiaca.
Cordialmente
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Continuo a camminare su sui consigli e d altri specialisti, così da perdere tempo peso!