Utente 362XXX
Salve,
sono un uomo di 23 anni, da molti anni avverto fitte nell’area cardiaca. In età infantile mi era stato diagnosticato un soffio al cuore che oggi sembra sparito o comunque essere stato il frutto di una diagnosi errata. Considerando il dolore in questione e un attività fisica ad elevato sforzo come il nuoto, che mi appresto a svolgere, vorrei un parere sulla mia situazione.

Di seguito riporto gli esiti di due esami eseguiti nei mesi scorsi: il primo per ottenere un certificato di idoneità all attività sportiva non agonistica e il secondo su richiesta del medico di famiglia perché a suo dire il risultato dell’elettrocardiogramma non era del tutto positivo.


ELETTROCARDIOGRAMMA
ANAMNESI: Gentilizio positivo per malattie cardiovascolari. Nega diabete mellito, dislipidemia ed ipertensione arteriosa. Nega disturbi di particolare rilievo. Non assume farmaci di competenza cardiologica.
ECG: Ritmo sinusale a frequenza media di 65 b/m'. Asse elettrico tendente a destra. turba della conduzione intraventricolare tipo BBdx incompleto.
VISITA: Toni cardiaci netti e puri su tutti i focolai di ascoltazione
PA: 110/70

ECOCARDIOGRAMMA ED ECOCOLORDOPPLER
ventricolo sinistro normale per diametri cavitari, spessore parietale e cinesi segmentaria funzione contrattile globale conservata (FE 60%). Atrio sinistro, radice aortica, aorta ascendente e cavità destre nella norma. Valvole atrioventricolari e semilunari senza alterazioni morfologiche di rilievo. Al doppler insufficienza mitralica e tricuspidalica lieve. Rapporto E/A> 1. PAPs nella norma. Iperriflettenza del foglietto pericardico posteriore, non segni ecocardiografici di versamento pericardico in atto.

Devo aggiungere altresì che il presentarsi del dolore al petto è divenuto più frequente quando ho iniziato, negli ultimi due anni, una terapia tricologica che prevedeva l’uso di minoxidyl e si è “normalizzato” appena cessata la stessa.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
i dolori frafittivi non so o mai di pertinenza cardiologica, si tranquillizi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza