Utente 297XXX
Salve
Da 2 anni dopo lievi sforzi ( salite, scale camminata veloce) avverto un senso di oppressione al petto con affanno e lieve dolore toracico, Il tutto scompare immediatamente quando mi fermo. Questo succede più o meno ogni 3/4 mesi e questi periiodi durano 5/10gg. Poi ritorna tutto normale. Un mese fa, dopo una lieve corsetta ho avvertito lo stesso problema ( erano 6 mesi che non succedeva) solo che un po piu' forte del solito e terminato con nausea. Ho messo holter cardiaco e durante ho fatto una lieve corsetta accompagnata da salita di scale al 6 piano. esito:ritmo sinusale con fc media diurna di 81 bmp notturna 61 bmp.36 bevs isolati monoformi ed 1 coppia-assenze di aritmie ipocinetiche e di turbe della conduzione a v. .Si segnala sottoslivellamento del tratto st sul canale a di circa 3 mm.F.C. DIPENDENTE. Dimenticavo di dire che al momento dell'esame il periodo di dolori e forte affanno era passato già da 15 gg. e fino ad ora ( e trascorso + un mese non è ritornato) .ho fatto scintigrafia = buona tolleranza allo sforzo con raggiungimento di 125 w e fc pari al 91% fella fc max teorica con buona risposta pressoria e dp intorno a 21300. non aritmie.sottoslivellamento del st di circa un mm. da v5 a v6 all'acme dello sforzo a rapida regressione con lìinterruzione dello sforzo max. lieve dispnea all'acme dello sforzo. ref. 2° giorno:
lhr 0,39v-n- 0,44 Diametro trasverso cavitario nella norma-Assenza di aree ridotte di captazione miocardica del radiocomposto, da riferire a deficit perfusivi,...... nelle rilevazioni dopo test da sforzo e a riposo - score 0 normoperfusione miocarica. studio funzionamento ventricolare: frazione di eiezione del v.s. dopo test da sforzo 56 (v.n. sup 50);studio ventricolare... a riposo 53 (v.n. sup 50); volume telediastolico del vs 99ml (v.n. sup 78+/-21) volume telediastolico del vs 43ml (v.n. sup 30+/-14)Valutaz del rischio coronarico SSS0. CONCLUSIONI normale perfusione miocardica.l,analisi delle immagini sincronizzate con egg ha mostrato buona funzione sistolica globale del ventricolo sx..
Aggiungo soffro da quindici anni di reflusso gastroes. ernia iatale colosterolo alto (media 230) colesterolo ldl alto hdl basso. valori aggiustati con statina da 10 mg. da circa 6 mesi/1 anno. Ferritina bassa da anni ( intorno ai 40a volte 30) con altri valori emocromo e ferro buoni. Il cardiologo x ora mi ha dato ferro e statina x alzare valore ferritina. ipotizza che questi fastidi potrebbere essere causati dai bassi valori di ferritina per poi rimettere holter. L,infermiere che lavora con lui mi ha consigliato coronografia. anche a lui la scintigrafia era neg. e la coronografia lo ha salvato. xche la ritiene non attendibile. qualche altro la tac cororaria ecc. familiarità mal. cororarie si (mio zio x infarto) chiedo potrebbe essere la ferritina? va fatto altro esame tipo ecostress o tac coronarie o coronografie -rischi dellla coronografia? Miglior centro in italia x coronografie o tac coronarie?.altro?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Solitamente la scintigrafia miocardica puo dare falsi positivi ma NON falsi negativi,

tuttavia il tipo del suo dolore e la sua eta non giovanissima inducono a consigliare per,il momento una TC coronarica e probabilmentee anche una coronarografia.

Le metodiche suddette sono molto diffise e non penso dhe lei abbia difficolta a teovare stritture pubbliche di eccellenza nella sua zona

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 297XXX

Grazie mille dottore. Un ultimo consiglio.Tra tac e coronografia quale scegliere? Quale con meno rischi? Potei fare prima tac e poi decidere eventualmente la coronografia o conviene direttamente coronografia?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei ha una scintigrafia descritta come negativa e pertanto opterei prima per la TC coronarica; se questa portasse a qualsiasi dubbio eseguirei la coronarografia.
E' un esame invasivo e pertanto deve essere motivato.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza