Utente cancellato
Salve Dottore. So che probabilmente sarà una domanda banale ma è una cosa che mi ha fatto sorgere un dubbio, dato che ripeto spesso questo movimento. È possibile che misurando sempre il battito alla carotide, facendo anche pressione per sentire meglio la pulsazione, si possa causare un restringimento della stessa o avere qualche problema interno all'arteria? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
certmanete no.
ma non è normale a 25anni stare con le dita sulla carotide.....

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
487714

dal 2018
Ha ragione dottore e ne sono consapevole. Il fatto è che soffro di stomaco gonfio e intestino irritabile e tutto ciò si ripercuote sul cuore.. Nel senso che sono soggetto a tachicardie ed extrasistoli che sento provenire proprio dalla grande quantità di aria nello stomaco e nell'intestono.. Allora ad ogni minimo sbalzo mi controllo la frequenza anche per capire e riportare al medico se è normale o meno che il cuore venga coinvolto e ci siano queste frequenze. Fatto sta che la situazione si calma solo quando espello tutta l'aria in eccesso o assumo qualche farmaco. Assumevo domperidone o levopraid e poi gavisvon a fine pasto ma ho preferito abbandonare i procinetici a causa degli effetti indesiderati che possono esserci al cuore. Ora, all'occorrenza, assumo valpinax.. Ha qualche controindicazione come quelle del domperidone o del levopraid o posso prenderlo tranquillamente? Grazie dottore

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lo puo' assuemre senza problemi

Ma penso che una terapia specifica dell'ansia e delle sue ossessioni sarebbe fondamentale

Cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
487714

dal 2018
La ringrazio dottore.

[#5] dopo  
487714

dal 2018
Dottore mi scusi, mi permetta un'altra domanda. Per quanto riguarda il gaviscon,, essendo composto da sodio e potassio, potrebbe causare squilibrio a livello degli elettroliti? Da quali farmaci in generale si dovrebbe state lontani? Perché spesso la leggo scrivere di farmaci che possono causare arresti cardiaci. Grazie dottore per la risposta

[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Nessun problema di disturbi elettrolitici

La saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza