Utente 389XXX
Sono una ragazza di 25 anni, ho sempre sofferro di attacchi di panico,ansia e ipocondria. Adesso riesco a gestirla e da 3 anni che non prendo ansiolitici. Dai vari controlli risultata che ho un tachicardia sinusale respiratoria e un lieve prolasso della valvola mitralica. L'ultimo eco, fatto un anno fa, risulta: ventricolo sx di normali dimensioni e cinetica con FE=63% atrio sx nei limiti. Aorta:normale Mitrale:minimo prolasso del lemBo posteriore flussimetria aortica:normale flussimetria mitralica:rigurgito minimo con E/A>1
flussimetria tricuspidalica:rigurgito parafisiologico aorta addome ed arco aortico di dimensioni normali. Faccio il controllo ogni anno soprattutto quando ho questi tuffi al cuore a riposo. Il cardiologo(mutua) mi disse che va tutto ok che è l'ansia e che massimo dovrei controllare la tiroide,ma lui esclude anche quella. Volevo chiedere se è il caso che anche quest'anno eseguo un ulteriore controllo,visto che sono in stato di gravidanza e i tuffi al cuori sono aumentati. E in più ho letto su internet della profilassi antibiotica, ma nessun cardiologo me ne ha parlato. Per quale motivo?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei non ha alcun prolasso.
L'atteggiamento prolassante di uno dei due lembi mitralicvi NOn e' un prolasso.

Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza