Utente 495XXX
Buonasera, dottore.
Volevo chiederle, a proposito delle fitte intercostali che si verificano nei mesi successivi alla miocardite, se il loro cessare, aumentare o diminuire può essere dovuto a qualche “esigenza momentanea” dell’organismo, nel senso: noto che quando ho fame le fitte, se già ci sono, aumentano; se non ci sono, spesso si presentano appunto col senso di fame, mentre, una volta saziatomi, le stesse diminuiscono o cessano .. è possibile istituire una relazione tra fame e fitte? O le stesse sono totalmente indipendenti da questo bisogno?
La ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Come le ho gia detto i dolori trafittivi non sono certo cardiaci.
Non vedo inoltre il nesso tra dolori intercostali e fame

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza