Utente 505XXX
Buongiorno sono una ragazza di 26 anni da qualche mese soffro di dolore toracico sinistro tachicardia improvvisa e fiato corto però questi disturbi si alternavano non erano continui..giorno 6 mattina al pronto soccorso mi hanno fatto un prelievo arterioso purtroppo non andato a buon fine perché mi hanno creato una flebite e questi sintomi adesso sono peggiorati mi sveglio di notte con affanno e adesso ho anche dolore al torace destro...non vorrei che mi abbiano creato ulteriori problemi ora mi chiedo...dato che il prelievo è stato fatto la mattina e durante il giorno mi hanno fatto per precauzione la curva enzimatica e la,rAdiografia al torace (non risultava nulla) se si fosse otturata un arterie con possibili conseguenze si sarebbe potuto gia vedere qualcosa o i sintomi si aggravano dopo qualche giorno e quindi dovrei rifare di nuovi gli esami ?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se e' stato eseguito un tentativo di prelievo arterioso non vedo perche' lei debba avere una flebite (che e' una patologia a carico delle vene..).
Il suo Medico puo' sicuramente valutare clinicamente la zona interessata e dirle di piu' di quanto possa io attraverso uno schermo.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 505XXX

Il problema che è stato proprio il medico a dirmi di avere una flebite...ma tralasciando questo sono i sintomi post prelievo tra cui vomito e dispnea piu accentuata cHe mi preoccupano anche perche adesso mi è stata prescritta la prova sotto sforzo dato che in quel momento non è risultato nulla di allarmante...per questo mi chiedevo se durante la giornata con i vari controlli poteva risultare qualche anomalia grazie comunque per la risposta precedente
Buona giornata