Utente 482XXX
Buon pomeriggio, mi chiamo Alex e ho 17 anni, torno a scrivere qui per chiedere un consulto.
Ieri sera, intorno alle 22:20, inizio ad avvertire freddo ed inappetenza, così decido di misurare la febbre e scopro di avere la temperatura corporea a 38.7.
Ad un tratto (dopo un paio di secondi) inizio ad avere battiti accelerati, gola secca, intorpidimento alle mani e mancanza d'aria.
Mi reco (facendomi accompagnare da mio padre) in ospedale, dopo una breve visita, mi assegnano codice rosso e mi portano in cardiologia.
I battiti cardiaci erano a 170 e mi effettuano 3 prelievi (cioè 3 campioni).
Effettuano una ECG e successivamente mi mettono delle "ventose" per controllare se nel mio cuore c'è qualche problema.
Dopo i controlli mi dicono che il mio cuore sta bene e che è sano.
Mi riportano di sotto, dove mi somministrano per endovena PERFALGAN e successivamente una flebo (credo).
Dopo aver atteso gli esiti dei prelievi, mi dicono che è tutto ok.
Nel referto leggo che la diagnosi è una Tachiaritmia.

Ora le mie domande sono le seguenti:
- Cos'è di preciso una Tachiaritmia?
- Avrò altri episodi di Tachiaritmia o è solo una caso isolato?
- Devo preoccuparmi in un qualche modo?
- Può essere stata la febbre la causa di tutto ciò?

Perdonatemi se ho posto tante domande, ma credo che questo sito abbia degli specialisti in gamba e medici numeri uno.
Spero in una vostra risposta nel più breve tempo possibile :) Grazie ancora una volta per chi mi risponderà.
Saluti.
-- Alex.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Tachiaritmia significa solo che il suo cuore andava veloce, e questo è successo verosimilmente a causa a causa della febbre.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza