Utente 368XXX
Buongiorno Dottori,
per un consulto in merito all’ intervento eseguito.
In data 28/8/18 ho finalmente eseguito la chiusura del Forame ovale Pervio tramite intervento con tecnica NobleStich.
Alla dimissione non mi hanno dato particolari indicazioni in merito al post-operatorio rimandando al mio curante i tempi di malattia e recupero e chiedendomi di assumere cardioaspirina per almeno 3 mesi.
Il mio curante mi ha dato 3 settimane di malattia ma non è stato molto esaustivo in merito all’attività che posso svolgere e ai tempi di pieno recupero.
Svolgo un lavoro di certo non sedentario.
Sono cameriera e barista in un locale con orari che in genere mi impiegano dalle 18.00 fino alle 02.00 del mattino per 4 giorni a settimana ed il sabato in pratica lavoro in piedi dalle ore 13.00 alle 02.00 del mattina con una pausa di 1,5 ore nel tardo pomeriggio.
Questa attività lavorativa può crearmi problemi nel post operatorio?
Ho 3 figli piccoli e non vorrei assumermi alcun rischio in merito.

Le 3 settimane di malattia del curante sono sufficienti per un completo recupero lavorativo?

Per l’attività sportiva ( secondaria nei miei pensieri) da me sospesa mi hanno riferito che potrò riprendere tra ¾ mesi è corretto?
Grazie per l’attenzione dedicatami.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Concordo con le indicazioni dei colleghi
Cordialmente

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 368XXX

buongiorno Dottore,
per un cortese consulto.
ad un mese dall'intervento ho effettuato due volte l'esame dell'emocromo come richiesto dall'ospedale che mi ha operato.
Il risultato è che i globuli bianchi sono al limite minimo ma dentro i parametri così come le piastrine ed emoglobina.
Il ferro invece risulta essere molto basso assieme alla sideremia.
Ferritina = 8 Sideremia = 34
Il mio curante mi ha prescritto un cura a base di integratori.
Siccome avrò un consulto con uno specialista soltanto alla metà di Novembre volevo sapere se questi valori possono dipendere dall'assunzione , ormai da 3 mesi, di cardioaspirina ed un altro anti coagulante che mi hanno prescritto.
E' possibile che questi farmaci influiscano sui valori del sangue?
La ringrazio anticipatamente per l'attenzione