Massaggio cardiaco

Buongiorno medicitalia. Scrivo questo consulto dopo un anno dall'infarto di mio suocero. Si trovava a scuola (è collaboratore scolastico) quando è stato colpito da un infarto. Un suo collega senza esitare un minuto ha praticato un messaggio cardiaco continuo in attesa dei soccorsi. Gli operatori del 118 e anche in ospedale hanno più volte ribadito che è stato l'aiuto del collega a salvarlo. Questo ci ha fatto riflettere molto e ho bisogno di fare delle domande sicuramente molto stupide. Prima di praticare il massaggio cardiaco bisogna verificare il polso, praticare il massaggio solo se non c'è battito? Se non siamo molto pratici, possiamo creare ancora più danni magari facendo pressione nel punto sbagliato o con troppa forza? Sto cercando dei corsi in zona ma al momento ne ho trovati solo alcuni molto costosi. Ovviamente continuerò a cercare. Fortunatamente ora ha scuola hanno defibrillatore! Grazie per eventuali consigli.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77k 2,8k 2
Se il paziente non risponde agli stimoli dolorosi massaggi senza fermarsi mai (SENZA ESEGUIRE la respirazione bocca a bocca che aumenta la mortalita..). fino all'arrvo dell'ambulanza o del defibrillatore.

Se le interessa dia un' occhiata al mio sito che si occupa proprio di questo

www.cecchinicuore.org

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Sul sito ci sono tre bambine che lo spiegano benissimo! Massaggiano a ritmo di stayin alive. Complimenti! Guarderò ancora il sito, grazie.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test