Utente 837XXX
Egregio dottore buon pomeriggio. Ci siamo scritti alcune volte riguardo il mio cuore che negli ultimi anni mi dava problemi relativi a delle extrasistoli.

Come ricorderà ho fatto diversi esami dove tutto è risultato nella norma: 2 holter, un eco e una prova da sforzo un mese fa con i seguenti risultati:

"Riferisce episodi di irregolarità del battito cardiaco non in relazione a causa specifica, per cui ha eseguito nel 2017 eco-cardiogramma e RM con risultati negativi"

"Test interrotto per fatica muscolare al raggiungimento del 102% della frequenza cardiaca massima teorica prevista per l'età. Ottima la quantità di lavoro svolta (2.7 Watt/kg). Normale il comportamento della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa durante il lavoro di recupero. Assenza di anomalie significative della fase di ripolarizzazione ventricolare e del tratto ST durante il test. Assenza di aritmie indotte dallo sforzo. Non riferita alcuna sintomatologia soggettiva".

Nel 2018 ho eseguito anche un eco con i seguenti risultati:

"Ventricolo sinusale con normali volumi, spessori parietali, parametri di contrattilità globale e funzionale diastolica. Normale anche la cinesi segmentaria del ventricolo sinistro. Lieve arching dei lembi mitralici, senza rigurgiti evidenti al color-doppler. Normali le altre strutture valvolari esplorate. Normale calibro della radice e dell'aorta addominale. Paricardio normale"

Oggi, in palestra è arrivata un equipe di due medici, suppongo cardiologi per delle visite, a pagamento naturalmente e io, abbastanza ipocondriaco, nonostante gli esami di pochi mesi fa, ho detto di si. Ciò che questa volta mi ha lasciato perplesso, sono i risultati dell'eco-cardio che mi hanno fatto in 5 minuti perché eravamo tanti. Mi hanno detto con un sorrisino: " tutto ok, può fare tutta la palestra che vuole", però, leggendo i risultati e documentandomi su internet, mi sento un pò preoccupato, sicuramente è una mia impressione, comunque le voglio scrivere il risultato:

"Ventricolo sinistro di normali dimensioni.Cinesi globale conservata senza alterazioni della cinesi segmentale. Iniziali segni di disfunzione diastolica. E/e 3. Bulbo aortico di normali dimensioni. Valvola aortica tricuspidale, normale funzione. Atrio sinistro di normali dimensioni. Ridondanza del LAM senza segni di prolasso. Sezioni destre nella norma. Assenza di versamento pericardico. FE: 55%".

Premetto che mi misuro la pressione spesso e vario da 110/120 la massima a 70/75 la minima, non sono per niente obeso, sono alto 1.80 e peso 77 kg. Potrebbe gentilmente delucidarmi per favore? Non riesco a capire come mai ho questa " disfunzione diastolica" che non mi aveva mia detto nessuno, neppure la RM cardiaca del 2017 fatta sempre per motivi di ipocondria.

La ringrazio vivamente per la pazienza e le auguro buona giornata!

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ha tutti i valori normali
Non vedo motivo di preoccupazione

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza