Utente 544XXX
Salve a tutti, e complimenti del lavoro, dell'aiuto e del supporto che fate gratis, cosa rare in Italia.
Anni fà mi diplomai allo scentifico ma per svariati motivi che non sto qui a raccontarvi l'unico ramo del quale mi sono sempre appassionato è stata la scienza.
Non sono mai diventato uomo di scienza perchè ho deciso, dopo alcuni avvenimenti di dare una mano alla persone, anche gratis come fate voi perchè non faccio questo come lavoro. Di mattina sono insegnante di scuola guida, di pomeriggio e sera aiuto gli altri.
Dal volontariato in poi...presto saró al servizio anche del 118. Spero.
In questi anni ho sentito parlare di tante piaghe, tumori, infarti ma il killer principale è la fibrillazione ventricolare.
Detto questo, molti miei amici pompieri trovano fondamentale l'estintore in ogni zona..ma nello stesso tempo trovano ridicolo la totale assenza di defirbillatori...che sono di un numero sproporzionato solo in Toscana, li saranno più civili e FURBI.
In questi anni ho fatto molti corsi di rianimazione ma solo manuale, non ho mai visto ne toccato un DAE tranne in alcune palestre e scuole private dove un associazione cattolica li ha donati.
Detto cio volevo fare delle domande teniche silla firbillazione ventricolare e sulla prevenzione. Volevo solo precisare che ho visto in Puglia pochissimi cardiologi interessarsi di questo, quindi chiedo qui, per operare gratis sarete sicuramente più gentili
Perchè avviene nei maggiori dei casi un FV e non un asitolia ? E come mai la FV è riparabile con un DAE e l'altra no?
In media quante scosse di DAE ci vogliono per rianimare una persona?
Durante i corsi ci hanmo ripetuto alcuni di NON fare bocca a bocca altri invece di farlo...qualche campana sentire?
Le principali cause che la scatenano quale sono?
Ho sentito che alcuni sport sono dannosi? Quali e come mai.
Grazie dell'interessamento
Saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non c'e' un motivo per cui la causa di morte nell85-90% sia la FV invece che l'asistolia. E' cosi, e' un dato.
La asistolia significa che non c'e' alcun potenziale elettrico, nel cuore e quindi non e' defibrillabile, mentre per la FV specie se ad alto voltaggio questo e' possibile e spesso risolutore.
Il numero delle scariche dipende da molti fattori come ad esempio l'impedenza toracica (che i DAE nuovi calcolano ed adeguano la scarica a questo fattore), alla eventuale presenza dii farmaci nel sangue del paziente, dallo stato di acidosi metabolica, etc etc.

Non e' che ci siano campane da sentire. Le ultime linee guida della AHA sconsigliano la ventilazione bocca bocca per molti motivi, tra i quali che aumenta fino al 30% la mortalità .

E chi studia da sempre queste cose lo sa dal 2010

https://www.ahajournals.org/doi/10.1161/CIRCULATIONAHA.112.124115

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 544XXX

Grazie delle informazioni.
Per qunanto riguarda le cause è vero che in alcuni sport avviene un processo che non so quale, ecco perchè ho chiesto a voi che fa aumentare il rischio di una fibrillazzione ventricolare?
Per quanto rigurda invece cuori sani...quasi sempre avvengono miocarditi(febbre?) e ipovolemia etc...
Ma il caso è vero ch'esiste nel senso è più probabile essere investiti e diciamo, si ha la stessa possibilitá che un tuono o meglio un fulime si schianti addosso anche se con il DAE si puó salvare e con il fulmine no
È raro ma possibile ?
Saluti

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Come ho ripetuto molte volte anche il cuore piu sano puo andare incontro a FV. Rarissimo ma succede.
Per cio' che riguarda gli sportivi l'ipertrofia ventricolare sinistra e' linearmente correlata con il rischio di morte improvvisa.
Non e' piu' probabile essere morire in auto o per inciodenti stradali, perche' sono morti lo scorso anno 4800 persone sulle strade mentre 70.000 sono i deceduti per morte improvvisa.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 544XXX

È chiaro che ci sono più persone colpite da FV che incidenti stradali.
Io dico per chi è SANO dato che è un avento raro penso che abbia più possibilità di fare incidenti che per una FV.
Mentre è avento comunque possibile seppur raro come un mattone in testa o un fulmine
Mi comprenda, questo intendevo
Mi corregga se sbaglio
Un caro saluto

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
raro...si
ma negli ultimi 6 anni sono morti 592 ragazzi sotto i 30 anni. uno ogni 4 giorni. mi pare piu' che i fulmini e mattoni in testa.

L'unic sistema e' la diffusione dei DAE e della manovre di rainimazione. La prevenzione serve a ben poco

la saluto buona domenica
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 544XXX

Mi scusi se la rispondo con ore di ritardo.
So che non sono importanti queste cose, ma è importante la diffusione di DAE pubblici.
Ho fatto l'esempio della tegola on testa, del fulime quindi eventi estr improbabili perchè prima di lei sentendo il parere di tanti cardiologi, pochi del vivo e il mio cioè quello che mi visita sporiadicamente ritengono che, un uomo,un ragazzo sano abbia le stesse identite possibilità di un mattone etc sopratutto se non ha fattori o familiarità scatenante.
Lei pensa che questi sbagliano e che anche senza cause si abbia probabilità anche senza fattori scatenanti o la pensa come loro?
So che sono cose sciocche, senza senso ma io sono puntiglioso e amo parlare con probabilità alla mano. Ovviamente se dovreste chiedermi perchè l ho chiesto a voi nonosante tanti altri pareri cardiolpgici e che voi credo siate il "Re" di questo argomento dato che lo studiate da anni e anni. E amo avere parwri di più esperti.
Oltre i numeri serve continuare a fare quello che fa lei, quello ch provo a fare io anche se in più campi.
Scusate il disturbo, grazie del dibattito, grazie del parwre che mi darete
Auguri, la saluto cordialmente
Buona Domenica.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le ho detto le cifre .
592 in sei anni sono morti sotto i 30 anni.
Uno ogni 4 giorni.
Molto più frequente di una tegola sulla testa od un fulmine.
E oltre l 80 per cento di questi ha cuori sani.

Arrivederci

La saluto, buona domaneica
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza