Utente
Salve dottori io ho assunto l anno scorso a giugno del 2018 un tranquillante e dopo 2 settimane ho incominciato a sentire il battito piu debole e piu lento prima era molto molto veloce e alla prima emozione schizzava alle stelle adesso non più ho fatto diverse visite che hanno evidenziato un. Blocco intraventricolare di branca destra e nient'altro. nel giro di un attimo pero il mio cuore è rimasto sempre cosi lento e debole nel battere . questo problema e dovuto all assunzione del tranuqillante assunto a giugno del 2018 solo una volta oppure puo essere legato alla mia ansia?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Assolutamente nessun legame con un farmaco assunto un anno fa.
Il fatto che batta piu' piano la dovrebbe tranquillizzare: gli animali bradicardici vivono piu' a lungo.

Cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la risposta l unico mio problema che mi reca disturbo e il fatto di non sentire piu battere il cuore , fin da quando ero piccolo l ho sempre sentito e anzi mi sono sempre lamentato del fatto che lo sentissi battere troppo e veloce pero ora che non riesco prorpio a sentirlo più mi reca un fastidio

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Beh ora che è normale si lamenta ?
Nessuno di noi sente battere il
Proprio cuore

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Lo so dottore però sono veramente un soggetto magro e nemmeno poggiando la mano sul petto lo riesco a percepire diciamo che il fatto di sentire il mio cuore battere mi ha sempre dato energia e forza invece da un anno a questa parte mi sento sempre senza forze e come se non riuscissi piu a provare emozioni sentedomi piatto

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
quindi il suo,problema è psicologico.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Lo credo anche io sinceramente sono sempre stato ansioso l unico mio dubbio è che essende ansioso il battito dovrebbe essere bello forte e lo dovrei riuscire a sentire invece anche quando sono agitato e come se invece di aumentare di forza e di frequenza diminuisse . il bibdx non viene per l assunzione del tranquillante giusto? E non provoca questi sintomi "soggettivi"

Scusi dottore per la rottura
Tantissimi saluti da dublino!!!

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Si affidi ad un buon psicoterapeuta.
Un cardiologo modesto come me non puo' esserle utile

arrivedrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Ha prorpio ragione dottore ieri sera ho fatto visionare gli elettrocardio a mio cugino che è medico di famiglia e mi ha detto che l elettrocardiogramma è sostanzialmente normale apparte l innocuo bibdx con qrs 100 che ha detta sua non ha nulla a che vedere coi miei sintomi "ansiosi" e che è dovuta dalla mia conformazione toracica. Quindi dottore se smetto una volta per tutte di pensare a queste scemenze tutti i miei disturbi passeranno?

Arrivederci e scusi per la rottura:)

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei non e' una "rottura", affatto.
E'un paziente ansioso, ma l'ansia e' una patologia che occorre trattare.

Un caro saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza