Utente
Buongiorno,

Sono un ragazzo di 20 anni, ex fumatore e sedentario per motivi lavorativi. Da circa ieri sera che avverto una strana sensazione di depersonalizzazione con tachicardia ed extrasistoli, sensazione di affaticamento e di stanchezza. Mi metto nel letto, mi sento agitato e irrequieto da non prendere sonno facilmente, poi piano piano dormo.. . Stamattina mi sveglio con una sensazione di "non farcela", come se fossi debole e stessi per svenire. Avverto delle fitte alla testa anche nucali (NON lancinanti) e una pressione a cerchio, che mi fa pensare ad un ictus o aneurisma. Volevo sapere se potessero essere sintomi anche del cuore data la tachicardia e la sensazione di stanchezza, poi questo mal di testa.. . Insomma non mi era mai successo prima, mi sento veramente stranito e "depersonalizzato".

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I sintomi che lei rifertisce sono tipici dell'ansuia e del panico.
Ne deve parlare con uno specialista.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Salve, la ringrazio per la risposta tranquillizzante.

Dottore oggi durante un po' di sforzo fisico (atto sessuale...) mi sono dovuto fermare perché mi sono spaventato da un dolore/oppressione al petto che è svanito dopo un po', ma ancora adesso avverto a riposo un dolore ai pettorali e al braccio destro con alcune fitte alla testa (a destra). Precisamente il dolore al petto è a destra quello che ho adesso, ma quello che è durato solo qualche minuto era al centro ed era un fastidio molto particolare. Non ci sono stati altri sintomi fortunatamente, niente affanno, niente sudorazione, solo questo dolore/fastidio al petto/pettorali. Spero non sia nulla di grave, anche se chiamerei la guardia medica per sicurezza diciamo così...

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non vorrei essere nei panni sella sua ragazza ...
Lei ha 20 anni... per cortesia .
Smetta di essere così ossessionato dal suo cuore


Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Salve, la ringrazio ancora per la tranquillizzante risposta. Purtroppo ho dovuto interrompere l'atto per una tremenda paura, la mia ragazza si è anche molto preoccupata (siamo due ansiosi purtroppo, ci diamo un bel po' di corda a vicenda su queste cose). I dolori ancora adesso sono presenti e si irradia alle braccia anche, da ciò che so sulla salute del cuore è che un dolore cardiaco non ha durata permanente diciamo, ma non essendo ovviamente esperto e laureato in tale, rimango sempre con il maledetto dubbio! Ringrazio Lei dottore per avermi rassicurato, sapendo che in cardiologia, ne sa una più del diavolo! :-)

La ringrazio davvero per la rassicurazione. Con cordialità.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei ha bisogno di un buon psicoterapeuta .
non sdi un cardiologo
Non può andare avanti così ne è giusto che modifichi la qualità di vita di chi le sta vicino.

Contatti uno psicoterapeuta di sua fiducia

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Salve, premetto che io e la mia ragazza siamo molto empatici e ci capiamo a vicenda riguardo ansie e paure, non ci siamo mai lamentati l'un dell'altro perché siamo nella stessa situazione, esclusivamente dall'essere condizionati. Detto ciò, volevo esporre un ulteriore sintomo che si è verificato stasera, capogiri. quando metto il collo e la testa verso il basso o verso l'alto iniziano forti vertigini e capogiri con una sensazione di offuscamento visivo, se resto fermo come una mummia invece, i giramenti sono più lievi. Volevo solo chiedere se questi possono essere collegati con il cuore e con quello che è successo oggi pomeriggio.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
assolute e te nessun nesso con il suo cuore

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Salve dottore, La riscrivo dopo un po' di tempo per dirLe alcuni sintomi "cardiaci' che mi stanno rendendo la vita quotidiana un po' diciamo tesa, perché in qualche modo spaventa comunque avvertire tutto ciò, che sia ansioso o non... Praticamente avverto una sensazione di febbre con forti aumenti del battito cardiaco, il cuore va abbastanza veloce e sento ovviamente, anche le palpitazioni con extrasistoli durante "l'aritmia". Le extrasistoli sono singole e sono veloci, come il ritmo, tutto questo a riposo tranne ieri sera che ho dovuto camminare veramente tantissimo sotto il freddo, senza bere acqua dopo un bel po' di ore e senza mangiare qualcosa, inizio ad avvertire il cuore in gola ma io non riuscivo a fermarmi per la paura di morire li per strada, dovevo andare subito a casa e cercare di sedermi per riposare. Torno, e ancora avverto il cuore un po' ballerino, come se fosse ancora scosso dall'accaduto, tra l'altro Le scrivo stamattina proprio perché i sintomi anche al risveglio mattutino si sono presentati. Ho sempre sofferto di tachicardie ed extrasistolia devo dirlo, ma il caso di ieri mi ha abbastanza spaventato perché già non mi sentivo abbastanza in forma qualche ora prima... Tra l'altro non sto toccando cibo da due giorni fa, non avevo fame dalla sera, e nemmeno ieri ho mangiato qualcosa, completamente nulla quasi... È possibile che la tachicardia sia dovuto a ciò? Può essere uno stato influenzale a causare tutto questo o il cuore?