Utente
Sono un ragazzo di 20 anni e dopo anni che soffro di extrasistoli e tachicardie, non mi era mai successa una cosa simile. In questo momento mi è venuto mal di testa e sto tremando dal terrore, praticamente stanotte mi alzo dal letto per andare in bagno e sento uno sbalzo di temperatura, mi rimetto subito nel letto ma appena mi siedo inizia una scarrellata rapidissima nel petto, avverto il cuore andare in tachicardia improvvisamente, Sembrava una tachicardia di extrasistoli velocissima che è durata circa 3 secondi per poi interrompersi improvvisamente. Appena il cuore è tornato a battere normalmente ho iniziato a tremare dalla paura e ora come già detto prima, ho un po' di palpitazioni e mal di testa quasi come avessi la febbre. Ho paura possa essere una fibrillazione letale, devo chiamare il 118 se si ripresentasse?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
ma per cortesia ...
il 118 si chiama per le,cose serie
ha avuto delle banali extrasistoli

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Dottore salve,

Stavo giusto per riscriverla perché anche stamattina ho avuto delle extrasistoli molto rapide in successione da sembrare tachicardia, ma quella di stanotte non ha precedenti dottore, era un vero e proprio battito caotico del cuore ed inoltre ho un freddo addosso terribile, è quello la causa di queste aritmie... Ma com'è possibile dottore comunque? Avere delle extrasistoli così rapide da farmi battere il cuore velocissimo per poi cessare improvvisamente? Premetto che inizia sempre dopo un extrasistole questo fenomeno, dopo la prima pausa compensatoria (vuoto nel petto) il cuore sembra andare in fibrillazione per quanto batte veloce e in maniera diversa dalla tachicardia ad esempio da affaticamento, riesco a sentirne proprio la differenza perché non è il cuore che "sbatte nel petto" con battiti comunque regolari, ma sembra essere una tachicardia in extrasistolia, è diversa, rapidissima ed improvvisa che dura pochi secondi... Ho letto in giro che potrebbe essere una Parossistica Sopraventricolare, però la sintomatologia successiva ad esempio "voglia di urinare"... Sono spaventato davvero dottore

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei ha inviato piu' volte in un anno post simili.
La cosa piu' intelliegente da fare (se non l'aversse gia' eseguito..) e' quella di eseguire un Holter delle 24 ore.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno, la ringrazio per la rapida risposta.

Purtroppo non ho mai avuto la possibilità di prenotare un Holter Cardiaco e penso dovrò farlo, e durante l'Holter potrei auto-indurmi l'aritmia che non riesco a capire cos'è, perché ripeto è un misto tra extrasistolia e tachicardia. Conosco molto bene le extrasistoli perché ci convivo da anni, di solito me ne venivano anche a salve ma erano diverse tra loro, non era una "corsa" rapidissima infatti è la prima volta che mi succede questo in maniera così prolungata. Prima dell'holter volevo sapere a quale aritmia potesse corrispondere la mia sintomatologia giusto per farmi un'idea...

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Io non faccio il mago...
Esegua l'holter e ne riparliamo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Salve, capisco la sua risposta e chiedo scusa per la domanda un po' stupida. Passerò per prima cosa dal mio medico di famiglia per spiegargli un po' la situazione per poi vedere quali esami mi consiglia fare oltre l'Holter. Dottore prima di chiudere il consulto volevo solo chiederle cosa fare durante quei momenti di aritmia perché sinceramente io mi paralizzo e vado nel profondo me stesso, tanto da sentire tutto amplificato e sentire chiaramente il cuore battere in maniera caotica. Mi chiedevo anche se fosse d'urgenza diagnosticare questo fenomeno. Io la ringrazio ancora e le mando i più cordiali saluti anticipatamente.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non c'e' assolutamente alcuna urgenza .ne' alcunche ' da fare quando compaiono i sintomi, se nobn regsitrare , se possibile, un ECG.
Ma basta che lei esegua un Holetr per dimostrarlo: recentemente eseguono tale esame anche nelle farmacie.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Salve dottore mi scuso per riscriverla ma il mio medico di base è in malattia, pertanto mi ha consigliato a distanza di farmi fare un ECG e altri esami al pronto soccorso/ospedale. So bene che non è come un Holter, ma io conosco tecniche che mi fanno scatenare queste aritmie; chiedo se posso restare in maniche corte con la canotta al dottore fino a tremare di freddo e avere freddo, sperando che la sintomatologia si presenti durante il tracciato, in caso contrario anche dopo gli esami all'ospedale cercherò di vedere come fare per programmare un Holter. Cosa ne pensa dottore? So che è un po' "strano" ma queste aritmie mi si presentano esclusivamente quando ho un forte freddo alle ossa e soprattutto di prima mattina, ma non è un problema perché anche nel pomeriggio/sera d'inverno, quando ad esempio faccio la doccia, mi arriva questa "tachicardia di extrasistoli" caotica.

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
"chiedo se posso restare in maniche corte con la canotta al dottore fino a tremare di freddo e avere freddo, sperando che la sintomatologia si presenti durante il tracciato"

Ma lei ha davvero 20 anni?

In secondo luogo il suo Meedico ha PER DOVERE LEGALE di avere un sostituto.

Non mi contatti piu' se non dopo aver eseguito un Holter.

Con questo la saluto, perche' non rispondero' piu a quesiti dello stesso tenore.
Ovviamente e' suo diritto chiedere altre consulenze ad altri Colleghi Cardiologi qui sul sito, ma per cortesia scriva "NON per il Dott. Cecchini" ....cosi' risparmiamo tempo sia lei che io.
Cordialmente
Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente
Salve dottore, non volevo assolutamente metterla in una condizione simile. Ciò che scrivo può sembrare simile, magari perché non so spiegarmi al meglio e quindi mi assumo la colpa assolutamente su questo... Per quanto riguarda l'episodio, io volevo solo sapere una probabile diagnosi ovviamente non confermata come appunto, senza Holter e senza documentazione, ma una diagnosi a "pelle", soprattutto da lei poi dottor Cecchini, che la seguo da molto tempo e so che è uno dei migliori cardiologi d'Italia se non per me in primis, il top cardiologo. Avere anche un parere a distanza da lei è qualcosa che mi fa rassicurare, perché sono un ragazzo giovane e purtroppo vivo come se fossi un anziano per colpa del cuore che non riesco davvero a capire cosa abbia. L'episodio di stanotte brevemente, è stato un innesco di un extrasistole, ma dopo invece della pausa compensatoria è come se il cuore fosse "bloccato" in quelle contazioni e cercando di "liberarsi" sfoga in una tachicardia velocissima dalla durata di 4/5 secondi. Non so come spiegarlo al meglio, è come se fossero tante extrasistoli (azzardo un possibile run di extrasistoli dato che sembrava una corsa di cavalli nel cuore) scatenate in una specie di tachicardia, il problema è che non era una tachicardia normale come io sono abituato ormai per ansia, conosco bene la sensazione di una tachicardia normale, questa volta è stata scatenata improvvisamente, caotica, dopo un extrasistole di breve durata, e la cosa più strana è che le avverto solo in un determinato modo; avvertire freddo costante e intenso. Domani mattina andrò in pronto soccorso e spiegherò tutta la situazione, per poi programmare un Holter in farmacia non appena ne avrò la possibilità. Il mio consulto era soltanto per sapere un possibile parere su questa sintomatologia che credo nessuno abbia mai avuto, sembra assurda ma è così perché sento chiaramente il cuore andare in extrasistolia e non sentirlo "rientrare" nel ritmo sinusale, lo sento proprio nel petto che invece del classico colpo di cannone, avverto delle contrazioni caotiche per poi DOPO arrivare il colpo di cannone e tornare il ritmo normale. Spero di essere stato il più chiaro possibile in questo messaggio dottore, non voglio assolutamente creare disagi o problemi a lei e non voglio farle perdere tempo... Ho un problema che mi turba e mi fa preoccupare proprio perché ho solo 20 anni, e sono consapevole che non si tratta di ansia data l'insorgenza improvvisa e in determinate circostanze specifiche. La voglio ancora ringraziare per la disponibilità che mi dedica, se vorrà dottore la terrò aggiornato sulla situazione, senza ossessione e senza andare nel panico, ma semplicemente da paziente che soffre di un problema di ritmo. Spero che mi sia fatto capire e che le mie intenzioni non sono di giocare con il tempo di uno specialista, assolutamente.

Con cordialità.