x

x

Pregressa miocardite

Buonasera,
Io ho già esposto il mio caso al gentilissimo Dott.
Cecchini, il quale mi ha sempre dato ottime risposte.

Giusto nel caso qualcun altro leggesse rispiego il mio caso.

Io ho sempre avuto una prova da sforzo dubbia, con negativizazzione dell onda t in v4 v6, con sottoslivellamento del tratto st di circa 2mm, il tutto tornava normale in fase di recupero.

Mi è sempre stata concessa l'idoneità agonistica.

Quest anno dopo l ennesima prova da sforzo dubbia, e anche sotto il consiglio del Dott.
Cecchini ho iniziato una batteria di esami.

Ho fatto una tc coronarica che è risultata ok, con solo un'origine distale del tronco comune.

Dopo ho svolto una risonanza magnetica al cuore, che ha evidenziato una cicatrice miocardica non ischemica compatibile con le negativizazzione dell onda t.

Secondo i cardiologi che mi hanno seguito dal vivo non posso avere idoneità agonistica perché sono a rischio morte improvvisa e col tempo la mia situazione potrebbe peggiorare, e mi hanno prescritto nadololo 80 gr da prendere un quarto di pastiglia al giorno.

Secondo il dott cecchini non ho nulla se non il segno di una pregressa miocardite.

Io credo al dott cecchini, ma siccome in famiglia siamo molto agitati ed io per primo, i miei quesiti sono due.

Come si può capire se non ho ancora la miocardite?
Perche non mi sono stati prescritti esami per capire a cosa è dovuta?
Tipo esami che si sono consigliati su altri consulti, tipo quelli dei virus?

Se non ho nulla perché due cardiologi non mi hanno dato l idoneità?
Dovrei vederne un altro?

Faccio fatica a capire se i cardiologi che non mi hanno dato l idoneità non hanno lavorato in modo opportuno, dato che mi è stata anche proposta un ablazione.

Ovviamente non ho né le competenze né le conoscenze per capire.

Ma ho 24 anni e in questi mesi questa cosa mi ha distrutto a me e alla mia famiglia, dato che non siamo in grado di arrivare ad un punto, e ho iniziato ad andare con mio papà da uno psicologo.

Io prendo il betabloccante, ma è necessario?

Il mio presunto rischio di morte improvvisa si può "curare" così?
Cosa rischio in futuro, ma soprattutto la mia aspettativa di vita è uguale ai miei coetanei che non hanno la mia patologia?
Inoltre, per quanto sbagliato possa esserlo chiederlo ad un cardiologo o ad un medico in generale, devo smettere di fumare dato il problema che riporto?
[#1]
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato Chirurgo toracico, Cardiologo, Cardiochirurgo 553 19 6
Da quanto leggo è un maschio di 25 anni. Premesso che quanto scrivo e basato sulle informazioni che lei ha fornito, penso che relativamente alla idoneità sportiva deve rivolgersi ad un medico dello sport che probabilmente solo sulla base di questi segni che Ha riportato le darà l’idoneità sportiva per attività non agonistica e probabilmente anche per attività agonistica. Non mi turberei eccessivamente per quanto riguarda la sua situazione in quanto la presenza di alterazioni elettrocardiografiche è giustificata da una pregressa situazione infiammatoria del muscolo che se non ci sono altri elementi specifici probabilmente è una situazione già conclusa. Se poi non ci sono ad un esame elettrocardiografico continua per 24 ore dei problemi di aritmia specifici, È da rivalutare anche la necessità di lasciarla con una terapia cronica con un farmaco antiaritmico. Tutto ciò premesso il consiglio è di rivolgersi ad un bravo cardiologo di fiducia eseguire a un solo parere senza rivolgersi a 10 persone diverse che le forniranno 10 versioni diverse

GM Actis Dato
Cardiochirurgo
Ospedale Mauriziano
Umberto I di Torino

[#2]
dopo
Attivo dal 2019 al 2021
Ex utente
Grazie Dottore per la risposta..
Evidentemente ho sbagliato a consultare molte persone, tra l altro siamo della stessa città..
Ma nessuno mi ha rilasciato l idoneità sportiva agonistica, dicendomi che si ha questa cicatrice non si può avere l idonejta, quindi non capisco come dovrei muovermi in questo momento!
In più come le dicevo il tutto sta provocando molta preoccupazione a me e tutti quelli che mi stanno intorno, risultando tutto molto difficile da gestire.

La ringrazio Dottore.
[#3]
dopo
Attivo dal 2019 al 2021
Ex utente
Dottore ma avere una cicatrice miocardica non ischemica per una PROBABILE MA NON CERTA miocardite, è una causa di morte improvvisa?

Il dottor Cecchini dice di no e mi fido, ma perché i cardiologi che ho visto io, dicendo il contrario, mi hanno negato l idoneità sportiva?
Non ci dovrebbe essere una risposta uguale per tutti?

Davvero, non capisco..
Non capisco bene neanche cosa io rischio nella vita di tutti i giorni, dato che ho paura di addormentarmi e di non svegliarmi
[#4]
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato Chirurgo toracico, Cardiologo, Cardiochirurgo 553 19 6
Concordo con Cecchini. Non viva di paure.

GM Actis Dato
Cardiochirurgo
Ospedale Mauriziano
Umberto I di Torino

[#5]
dopo
Attivo dal 2019 al 2021
Ex utente
Dottore la ringrazio moltissimo per le sue risposte.
Io non vorrei vivere di paure, che di certo non mi sono inventato, ma che mi sono venute quando mi è stato detto di essere a rischio di morte improvvisa, e me lo hanno detto tutti i cardiologi da cui sono stato.. a 24 anni non è il massimo!
Vorrei solo che tutto mi fosse chiaro, per capire bene la situazione, accettarla, e vivere di conseguenza.
Vorrei capire.. ma è curabile? Magari con una operazione..
Che differenza c'è tra cicatrice e fibrosi?
Quanto cambia l aspettativa di vita se si ha una cicatrice non ischemica sul cuore? Può essere di 1 giorno come di un tempo indefinito?
Quanto si è più rischio rispetto ad una persona che non ha nulla..
Ho mille domande Dottore mi creda..
Ringraziandola ancora le auguro una buona serata!
Grazie davvero!
E se vuole visionare i miei referti degli esami glieli posso girare via mail

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test