Utente 393XXX
Buongiorno oramai è da anni che vado avanti con sti dubbi ma non so più che fare.

Soffro di extrasistoli ventricolari monomorfe e i numerosi test che ho fatto hanno dato origine di benignità.
Però la tachicardia che a volte si innesca improvvisamente non ha una diagnosi perché non è mai stata refertata, per il discorso che può venire a distanza di mesi o settimane e non in momenti specifici.

Unica cosa che posso dire che si innesca bruscamente dopo aver sentito delle extrasistoli, si passa da 70-80 BPM fino ad arrivare a 200bpm e poi si stoppa sempre in maniera improvvisa, nel giro di qualche minuto.
Raramente ha superato la mezz'ora.
Vorrei capire come fare a diagnosticarla, non posso tenere un holter per mesi e mesi.
Altro dato importante è che sembri che si innesca se mi piego o accuccio (non sempre) e si stoppa improvvisamente se mi distendo.

Attendo pareri grazie e buona domenica a tutti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
vendono in commercio dei piccoli registratori tascabili, grossi come una carta di credito sui urli basta appoggiare i pollici per registrare una traccia ECG leggibile che potrà inviare al curante

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 393XXX

Grazie mille dottore.
Volevo chiederle dove posso reperire questo ecg portatile
E capisco che a distanza è letteralmente impossibile però secondo la sua esperienza potrebbe trattarsi di una tachicardia ventricolare a risoluzione spontanea, oppure di una tachicardia parossistica o di una fibrillazione atriale ?