Utente
Salve! In questo ultimo mese, e poco più, mi sono sentita generalmente debole e stanca, con vari episodi di diaturbi intestinali intermittenti e febbricola a non più di 37.5 per due settimane (che mi saliva a metà giornata e scendeva la sera).
Mi sono quindi recata dal medico che mi ha prescritto le analisi per la mononucleosi e ne sono risultati i valori IgG 3.35 e IgM 0.08.
Quindi secondo il mio medico ho avuto la mononucleosi in tempi non molto lontani (2 o 3 mesi fa) quindi i miei sintomi potevano corrispondere ad uno strascico della malattia.
Non ricordo comunque di aver avuto i sintomi, febbre o mal di gola, forse solo una perenne stanchezza.
Durante le settimane seguenti ho iniziato ad avvertire fastidi al torace, che ho interpretato come irritazione alla trachea (non avevo comunque tosse) o Irritazione all esofago (forse gastrite o reflusso?
Comunque non troppo evidenti).
Finché un giorno all'improvviso sento i battiti del cuore che si alzano molto, fatica a respirare, insieme ad una sensazione di pesantezza al torace.
Mi reco al pronto soccorso dove effettuano elettrocardiogramma e analisi del sangue, dove risulta tutto nella norma.
Il referto indica quindi "tachicardia in pregressa mononucleosi".
Il giorno dopo mi vedo costretta a tornare al pronto soccorso poiché presentavo battiti superiori a 90 a riposo e sui 110-120 sotto sforzo.
Mi effettuano quindi ecografia alla tiroide più analisi per la tiroide (tutto nella norma), visita dal cardiologo (tutto nella norma), altro elettrocardiogramma (nella norma).
Quindi mi dicono che è soltanto stress e ansia, il che e possibile visto che é stato un periodo di impegni e preoccupazioni.
In più mi danno da prendere un betabloccante.
Una settimana dopo sono andata dal fisioterapista che mi ha trovato con il "diaframma bloccato", che causava alcuni problemi che effettivamente avevo, come il reflusso, respiro corto, ansia e stress, dolori alle ossa e ai muscoli.
Con delle manovre al torace me lo sta sistemando e in più faccio più volte al giorno esercizi per il respiro diaframmatico.
In generale va tutto meglio, mi sento meno stanchezza e ho ripreso a mangiare.
L'unico problema fastidioso e debilitante per la maggior parte delle attività è la tachicardia continua, anche a riposo, tant'è che a volte la notte anche il solo girarmi nel letto mi causa l'aumento dei battiti.
In più sento extrasistoli e come dei ritardi nei battiti, un battito irregolare insomma.
Il mio medico sta cercando di togliermi gradualmente il betabloccante, perché dice che non va bene per una cardiopatica come me.
Ma a distanza di quasi 3 settimane la tachicardia non tende a migliorare, e ancora peggio è non sapere da cosa è causata.

Mi scuso per la lunghezza ma ho pensato che ogni sintomo potesse essere importante.
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
se lei è convinta davvero che il fisioterapista le,stia sbloccando il diaframma ..come dice lei...beh non posso esserle utile

io mi occupo,di medicina e non di cretinate

la,saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Se fossi stata convinta di ciò non avrei chiesto consiglio altrove. È proprio perché non riesco a risolvere il mio problema che sto chiedendo a chi ne sa qualcosa. Ho solo elencato tutti i tentativi che ho fatto, e che non hanno funzionato altrimenti, ripeto, non sarei qui a chiedere ad un esperto.

[#3] dopo  
Utente
Quindi non so se ha qualche consiglio o parere da darmi, grazie mille

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi la cosa più intelligente da fare èprogrammare un holter delle 24 ore per valutare con precisione la,sua frequenza diurna e notturna

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente
Salve dottore, ho fatto da poco l'holter. Mi hanno detto che è tutto ok e che non ho nessun battito anomalo, nessuna extrasistole ventricolare e sopraventricolare, non evidenza di pause sinusali patologiche, conduzione atrio-ventricolare nella norma, fase di ripolarizzazione ventricolare normale per età . Le frequenze sono sempre alte, la massima 152, media 79, minima 48, battiti totali 112249. Non saprei come fornirle dati più dettagliati del referto.
Comunque escluse patologie cardiologiche, deduco sia tutto riconducibile ad ansia o stress. Il mio medico dice che potrebbe essere qualcosa legato ad una gastrite o infiammazione dell'esofago.
Lei cosa ne pensa?
Grazie in anticipo.

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei ha un Holter normale
Se ne faccia una ragione

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente
Grazie per la risposta Dottore, per il mio cuore sono tranquilla ora.
Un ultima informazione. C'è un motivo per cui la tachicardia la notte e la mattina appena alzata è più intensa? Quando sono nel letto anche il semplice movimento di girarmi da un lato mi provoca un aumento dei battiti.
Grazie in anticipo.

[#8]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
La frequenza cmbia costantemente di secondo in secondo
Smetta di preoccuparsi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
Utente
Mi ero dimenticata di aggiungere che durante l'ecocardio il cardiologo aveva riscontrato un sospetto versamento pleurico, che però dalla radiografia al torace non si vedeva. È possibile che lui lo abbia visto e invece dalla radiografia nulla? E sarebbe possibile che un versamento pleurico causi la tachicardia?
Grazie in anticipo.

[#10] dopo  
Utente
Salve Dottore. È possibile che un mese e mezzo di tachicardia continua abbia fatto "male" al mio cuore, che si sia affaticato o qualcosa del genere? Mi sento sempre stanca e con il fiato corto

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
se la Rx non evidenzia alcun versamento pleurico,significa che non ce l ha.

lei all holter ha una frequenza cardiaca media normale e che certo non danneggia il suo cuore.
sintranuillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza