Utente
Salve,
da una settimana a questa parte un noioso fastidio turba la mia quotidianità.

Considerato il periodo di particolare difficoltà che non permette di stare tranquilli, puntualizzo che non accuso alcun sintomo legato al CODIV-19; non ho febbre, non ho tosse e non esco di casa dal 2 marzo (tranne per fare la spesa un giorno con mascherina).

Come puntualizzavo nel titolo del consulto, sento questa necessità di sbadigliare molto spesso durante il giorno e, a tratti, di effettuare un respiro più profondo.

Ho anche acquistato il saturimetro e la quantità di ossigeno nel sangue oscilla tra 97 e 99.

Ho già sentito due volte il mio medico di base che mi ha posto le domande di routine (ha febbre, tosse ecc).

Mi sono fatta prescrivere una lastra al torace che vorrei eseguire la prossima settimana nel caso in cui questo disturbo non dovesse passare.

È ovvio che il primo pensiero sia quello legato al male che ci sta affliggendo, ma il medico di base sostiene che sia un fattore legato all'ansia che sto sviluppando e non riesco a gestire.

La mia domanda è la seguente: è possibile che un disturbo del genere singolo, senza febbre, tosse, dolori muscolari ecc sia un principio di coronavirus?

Sinceramente sono preoccupata poiché non ho ben capito se i sintomi debbano presentarsi tutti insieme o anche solo singolarmente possono degenerare.

Io accuso questo malessere da circa una settimana, la notte riposo anche se il sonno è ricco di sogni che ricordo poco al risveglio.

Spero di ricevere una risposta a breve che possa tranquillizzarmi.


Grazie mille

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Pur facendo il cardiologo lei NON ha alcun sinto correlabile al coronavirus

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Quindi mi consiglia qualche esame specifico da fare?

Grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
assolutamente nessuno, non ha bisogno di alcun esame, dato che non ha niente.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Quindi pensa sia un disturbo legato all'ansia?

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi ascolti bene.

Lei descrive tale problema:

"sento questa necessità di sbadigliare molto spesso durante il giorno e, a tratti, di effettuare un respiro più profondo".

Quindi lei chiede una consulenza perche' sbadiglia?

Chieda allo "sbadigliologo" qui sul sito.

NOn ho parole

Il mio consuilto finisce qui.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Sono basita e incredula di fronte a questa sua risposta che di certo non fa onore alla sua categoria.
Sono un'insegnante e se mi permettessi di rispondere così alle questioni, a volte ripetitive, poste dai genitori spesso insicuri, non mi sentirei professionale (per non dire altro) .
Credo che qualunque richiesta, legata ad un problema che io sto accusando in questo periodo e che per lei può essere assurdo, non valga la risposta "non ho parole" da parte di un professionista.

Grazie e buona serata,

è la mia richiesta di consulto che finisce qui!