Utente
buon giorno, premetto anni 73, non fumatore, non diabetico, peso 85.
ecocardio: AORTA aspetto tricuspide, lembi moderatamente ispessiti e non stenotici; insufficienza di grado lieve.
Radice aortica: lievemente ectasica (39 mm) ; tratto acendente lievemente ectasico (42 mm) fin dove esplorabile; Arco aortico: di normali dimensioni (37 mm).
Mitrale: lembi lievemente ispessiti e non stenotici; insufficienza di grado lieve;
Doppler transvalvolare: inversione del rapporto E/A (disfunzione diastolica di primo grado)
Ventricolo sinistro: di normali dimensioni (diametro telediastolico 55 mm) , ipertrofia uniforme di grado moderato (SIV: 11 mm) normocontrattile
(FE stimata 60 %)
ATRIO SINISTRO: lievemente dilatato (diametro antero posteriore 43 mm)
Ventricolo destro: di normali dimensioni normocontrattile
Atrio destro: di di normali dimensioni
Tricuspide: lembi lievemente ispessiti e non stenotici; insufficienza di grado minimo con PAPs nella norma
Pericardio non segni di versamento
CONCLUSIONI: cardiopatia ipertensiva di grado lieve con conservata funzione sistolica del ventricolo sx (FE 60%) ; insufficienza mitralica ed aortica lieve: Ectasia dell'aorta ascendente.
in pz affetto da fibrillazione atriale parossistica, ernia iatale, MRGE (ECO DEL 2/1/2020)

DOMANDA: da 4 giorni l sera dopo le 21 avverto numerose exstrasistole a volte anche un po forti percepibili zona stomaco, assumo solo elequis 5 mg x 2 e niente antiaritmici (mesi fa prendevo rytmonorm 325) sono un po bradicardico 53/60?
PRESSIONE TENUTA SOTTO CONTROLLO CON APROVEL 150.
CERCO DO MANGIARE LEGGERO LA SERA.
CON QUESTO QUADRO CLINICO COME SI SPIEGANO QUESTE EXSTASISTOLE?
STO IN CASA PER PREVENIRE COVID 19 E PROBALILE L'ANSIA CHE M I PRENDE?
NON VOGLIO FINIRE NELLE BENZODIAZEPINE PRENDO DA POCO VALERIANA DISPERT -- GRAZIE MILLE

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non e' dato sapere se le extra che lei avverte siano ventricolari o sopraventricolari( per questo sarebbe importante programmare un Holter, anche per saperne la quantita').
In base al tipo ed alla quantita'si potra' valutare la opportunita' di una eventuale terapia

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza