Utente
Buongiorno volevo richiedere un parere e un bel po di tempo che convivo con questo disturbo ma non ho mai trovato un parere medico che mi convincesse, soffro da un po di una senzazione di avere un battito in meno al cuore come un tonfo e contemporaneamente quando avverto cio ho una sensazione di mancamento, riesco a prendere i battiti e sono sbalzati sui 130 /140 una sensazione di calore al collo e mi sento confuso, dopo tanti accertamenti mi dicono che nn e nulla al cuore ma sono extrasistoli dovute ad un esofagite da reflusso ma spesso mi viene o all improvviso mentre sono tranquillo a stomaco vuoto oppure mentre dormo e vengo svegliato, quindi il mio dubbio e che c'entra lo stomaco??
?
nn nego che la paura e molta, penso sempre a qualche aritmia nn continua, sporadica che nn riesco a rilevare con gli accertamenti, dall ecocardiogramma tutto nella norma tranne una lieve insufficienza tricuspidalica da cui si evince una paps nei limiti, holter delle 24 h nulla tranne un picco di 140 bpm, mentre dal test da sforzo l esito era negativizzazione onda t con lieve sottoslivellamento del tratto s-t da v4 a v6 in assenza di sintomatologia, da qui mi hanno consigliato la scintigrafia con contrasto dove nn ha rilevato nessuna anomalia, ora il mio dubbio e capire se realmente sono extrasistoli dovute allo stomaco oppure sono aritmie che nn si verificano sempre e qui mi viene l ansia se e uno scompenso transitorio o ci posso rimanere?
(paura fondata dalla familiarita con patologie cardiache, mio padre e morto con l infarto a 45 anni).

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se ha una familairita' di quel tipo sara' meglio che lei riduca il suo peso drasticamente perche' quello e' un notevole fattore di rischio, assieme aglie ventuali altri che non conosco (ipercolesterolemia, fumo, diabete, ipertensione, sedentarieta'...)

I disturbi che lei segnala epraltro non destano alcuna preoccupazione

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio x la sua risposta, e stato esaustivo, si devo ridurre il peso notevolmente, quindi queste extrasistole le attribuisco allo stomaco? Fortunatamente nn fumo e i livelli di colesterolo e trigliceridi sono nella norma,
Quindi se ci fosse un aritmia dovrebbe uscire sempre?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le extrasistole sono aritmie per definizione.
Se gli esami che ha eseguito non hannoe viodenziatyo aritmie pericolose mi tranquillizzerei

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Dottore mi perdoni ci siamo scritti un po di tempo fa le vorrei raccontare l episodio di oggi, ero al bar dopo una passeggiata quando all improvviso ho avuto un forte episodio di vertigine, tant'è che il proprietario della caffetteria mi ha fatto accomodare da li mi sono misurato i battiti perché sentivo che avevo i battiti accellerati e nella misurazione avevo 140 battiti sentivo come se mi mancasse l aria faticavo a respirare e mi sentivo la testa e il collo in fiamme, il mio cruccio batte sempre la, se soffro di fibrillazione atriale momentanea tutti gli esami che ho fatto non la rilevano.. Nn so piu che pensare, dopo tutti questi soldi spesi non riesco a capire da anni il disturbo da dove nasce.. :(

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ripeta allora un Holter cardiaco cosi si tranquillizza

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso