Utente
Buongiorno, ho 25 anni e circa 3 mesi fa ho iniziato ad avvertire degli strani sintomi al petto, come dei battiti mancanti.

Ho fatto gli esami specifici (holter 24h, prova da sforzo e eco).
Dall'holter 24h sono emerse circa 7500 extra sopraventricolari 7, 50% dei battiti e 2 ventricolari, mentre l'ecodoppler ha dato esito negativo, come la prova da sforzo.
Il dottore mi ha prescritto sequacor 1.25 da assumere al mattino.

Il dottore ha quindi deciso di prescrivermi esami per la tiroide, e l'unico valore risultato di poco alto sono stati gli anticorpi antitireoglobulina, con sospetta tiroidite acuta (ecografia tiroide negativa).
Sono stato dal gastroenterologo che mi ha prescritto pantoprazolo 20 mg e gaviscon per il reflusso, dopo l'anamnesi.
(mi ha anche prescritto ecografia addome completo: negativa).

Dopo aver regolamentato la mia dieta e dopo la cura con pantoprazolo e gaviscon le mie extrasistoli sono quasi sparite del tutto.


La mia domanda è: il sequacor è realmente necessario?
Essendo le extra benigne, non bisogna agire sulla causa scatenante anziché ridurmi i battiti cardiaci?
Considerato anche che ho 25 anni e non vorrei assumere già pillole per il cuore.


Volevo un Vs.
consiglio poiché so della vostra fama in merito e della vostra bravura.


Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se con la terapia gastroprotettiva le extra sono ridotte o scomaprse puo' anche interrompere il beta bloccante e vedere cosa succede.
Tenga conto che qualsiasi cuore ha banali extrasitoli

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Dottore le chiedo un ultimo consulto, prima di defilarmi.

Può il betabloccante avere effetti sul cuore a lungo andare? O altri effetti? A titolo esemplificativo, ho mio padre diabetico e ho visto che i beta bloccanti sono sconsigliati per questo tipo di malattia, poiché ha anche un fattore ereditario.
Lo sto prendendo da circa un mese, 1 compressa 1,25 mg al mattino.

Grazie.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I beta bloccanti, specie a quel bassisimo dosaggio non hanno effetti collaterali anche se assunti... per secoli

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Mi scusi se la disturbo ancora. È da una settimana che sto eseguendo tutti i giorni camminate di circa 2km per fare un po' di attività fisica, ma le extrasistoli anziché diminuire, sembrano aumentare a riposo(le avverto quando sono disteso a letto) , prima sembrava stessero diminuendo. Durante i picchi di sforzo, quando il cuore batte molto velocemente esse sembrano assenti, ma si ripresentano in fase di recupero, quando il battito inizia a rallentare. Ma sto facendo bene a fare attività fisica? Anche in relazione alla prova da sforzo negativa. Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Certamente.
Le extra benigne compaiono proprio ne recupero o a riposo, e mìnon sotto sforzo

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza