Utente
Buonasera scrivo perché sono un po’ preoccupato per quanto riguarda la salute del mio cuore.
Sono giovane ma da qualche tempo ormai rilevo una tachicardia eccessiva sotto sforzo, ovvero dopo una camminata lunga o in bici, spesso mi capita di percorrere in bici anche molti km sono arrivato a percorrere ben 15 km se non più, pero il disturbo si manifesta anche con tragitti molto più brevi e questo mi preoccupa perché al contrario dei miei coetanei io ho una tachicardia molto elevata e persistente.
Questo non solo succede dopo gli sforzi ma anche dopo i pasti oppure la mattina appena sveglio ai primi passi della giornata, ho sofferto d’ansia l’anno scorso (ansia non del tutto guarita) guarita però al 90% questo problema però da due mesi a questa parte sta diventando sempre più grande, ho fatto l’holter pressorio senza esiti gravi, non soffro di niente, prendo dei colliri ma non medicine, ho però il difetto di avere una alimentazione molto abbondante e alle volte sregolata, il mio unico sport è andare in bici e camminare a passo veloce almeno una volta a settimana senza mai saltarne una.
Chiedo il vostro consulto per non avere più timore che possa essere un sintomo legato ad una condizione critica del cuore.
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei non da alcuna indicazione sulla frequenza cardiaca che lei riscontra.
Inoltre riferisce di aver eseguito un HOlter risultato normale
Ovviamente do per scontato che facendo attività sportiva lei abbia eseguito anche un ecg sotto sforzo.Con che esito?


arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
I dottori non hanno ritenuto opportuno farmi fare un esame sotto sforzo forse perché la salute del cuore è stata ritenuta buona. Il dato più recente che posso offrirle è che due giorni fa dopo 4 km in bici il mio cuore ha mantenuto la frequenza di 100 o più bpm per svariate ore, passato solo il giorno dopo, vorrei dirle la mia frequenza sotto sforzo ma in quel momento non ho avuto modo di misurarlo posso solo dirle che mi sembrava eccessivo, non vorrei esagerare ma mi sembrava che raggiungesse picchì di 180 battiti al minuto

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Chi fa sport DEVE eseguire ogni anno la prova da sforzo.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza