Utente
Buongiorno Dottori,

sono a richiedervi un consulto per la tematica di cui in oggetto.

Da circa un paio di mesi accuso quotidianamente/per tutto il giorno un fastidioso senso di peso/dolore localizzato nel basso torace/bocca dello stomaco che mi fa preoccupare.

Ho già consultato il mio medico di base che mi ha detto di tranquillizzarmi, dicendomi che il cuore è apposto basandosi anche su di un check up che avevo fatto a Novembre 2019 (ECG+ECG sotto sforzo), poichè pensa siano sintomi da ascriversi ad un possibile reflusso gastro esofageo ovvero uno stato ansioso (che non mi sembra di avere): in conseguenza a questo mi ha prescritto una cura con Lucen 20mg (1 al giorno) che però, esclusi i primi giorni di trattamento dove sembrava stesse funzionando, non sembra darmi sollievo.


La mia preoccupazione nasce dal fatto che questo fastidio/peso sul torace mi fa pensare subito a problematiche a carico dal cuore (al quale sto comunque sempre molto attento da qualche anno a questa parte causa un passato episodio di pericardite): vi descrivo qui sotto tutti i sintomi e la storia del tutto.


Premettendo che mi piace fare sport ed andare in montagna in tutte le stagioni ogniqualvolta mi è possibile, questo Gennaio durante un'impegnativa ascesa, mi sono fermato a mangiare e poi sono ripartito accusando un fastidio/peso al torace + eruttazioni (ho comunque poi concluso l'ascesa e sono rientrato a casa).

Durante i successivi mesi ho continuato a fare sport, per quanto possibile soprattutto durante il lockdown, senza accusare sintomi, se non che verso la fine di Marzo ho incominciato ad avvertire questo malessere localizzato sul torace/sterno & bocca dello stomaco e mi sono iniziato a preoccupare.

Nello specifico ho notato che le eruttazioni sono sempre abbondanti e che sovente (dopo pasti pesanti, modificando la posizione del corpo -soprattutto coricato sul fianco destro-, al mattino, a volte anche nel pieno della notte) i sintomi dolore/ritmo cardiaco irregolare si fanno sentire più del "normale" causandomi preoccupazioni (ho avuto qualche episodio di risveglio nel cuore della notte dove ho notato un ritmo cardiaco accelerato/irregolare).

Ho comunque ripreso con le attività sportive anche all'aperto, una volta consentito, non notando/accusando dolori aggiuntivi o un'aggravamento dei sintomi durante l'esercizio fisico ma comunque sempre una sensazione di peso che non mi lascia vivere del tutto serenamente la quotidianità.


Il presente consulto per chiedervi se davvero, come dice il mio medico di base, "il cuore è apposto" oppure se i sintomi sopra esposti potrebbero far pensare a qualcosa da far controllare.


Restando in attesa di un vostro riscontro colgo l'occasione per ringraziarvi per il vostro prezioso supporto e lavoro.


Saluti
D

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
(a posto e non apposto...)

I suoi disturbi sono di natura gastroesofagea.
Si rivolga al curante epr valutare la opportunita' di una gastroscopia.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottor Cecchini,

perdoni il dialettalismo nel consulto.

La ringrazio per la sua rapida risposta: mi recherò dal curante per i dovuti accertamenti riguardo i miei sintomi.

Potrebbe gentilmente spiegarmi le modifiche/turbe del ritmo cardiaco (anche modificando la posizione del corpo), che sono la cosa che più mi preoccupa oltre al continuo senso di pesantezza/fastidio, a cosa sono dovute secondo lei?

Grazie ancora per avermi comunque rassicurato.

Saluti
D

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Banali extrasistoli che chiunque di noi ha

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza