Utente
Gentili dottori, già in passato vi avevo informato della mia situazione cardiologica e vi sono sempre grata per gli utili consigli.
Poichè ho un'età avanzata (79 anni) e soffro di ipertensione, dislipidemia ed ipotiroidismo, faccio ogni anno la visita cardiologica con ecg e l'ecocardiogramma.

La situazione è rimasta in gran parte invariata ma:nell'ecg leggo: "brachicardia"sinusale e deviazione assiale,
nell'ecocardiogramma:"insufficienza valvolare mitralica lieve"
Riguardando i referti precedenti ho notato che l'isufficienza mitralica era già altre vote segnata come lieve o minima.
Il cardiologo però questa volta ha detto che è opportuno rifare l'eco fra 6 mesi.
Perchè?

La brachicardia l'avevo rilevata anch'io perchè misuro spesso la pressione al mattino e riscontro una fc di 46 (raramente), 49 (spesso) o 52-54
durante il giorno, anche 60 nel pm.

La terapia che seguo è Eutirox 75 (ipotiroidismo) Crestor 5 (dislipidemia, Lobivon 1/2 cpr da 5 al mattino, triatec 2, 5 la sera (ipertensione); cardirene 75 al.
pomeriggio.
Seguendo scrupolosamente queste indicazioni ed una dieta iposodica ed ipocalorica la pressione si mantiene sui 125/65 e non ho più gli sbalzi pressori di cui vi avevo parlato inpassato.
Adesso il cardiologo consiglia di eliminare il lobivon quando la fc é <50
e sostituirlo con un'altra cpr di triatec 2, 5.
Io sono molto perplessa perchè non vorrei modificare una terapia che nel complesso va bene nè vorrei misurare la fc ogni mattina per decidere cosa fare.
Potreste dirmi il vostro parere in merito?
Grazie infinite.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile utrente, lei e' anziana e la terapia in atto v PERFETTAMENTE BENE.
NON VEDO MOTIVO DI CAMBIARLA

CORDIALITA

CECCHINI
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente per la sollecita risposta. Seguiro' senz'altro il suo consiglio, anch'io ero perplessa sul cambiamento. Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente
GENTILE DOTTORE,mi dispiace disturbarla ancora ma nuovamente, e per divero motivo, mi si propone di cambiare ancora la terapia per l'ipertensione e le soluzioni sono diverse. Inaspettatamente, dopo un discreto periodo di pressione "regolare" , 3 giorni ho rilevato un rialzo :145/73 al mattino e 172/80 verso sera fc nei limiti ( 65/70). Mi sono preoccupata , ho chiamato il medico della mia assicurazione .ed è venuto un giovane dottore fresco di laurea ed 1 anno di specializzazione (questo per dirle che nonostante fosse un'ottima persona la sua esperienza è relativa).Ha sostenuto che bisognava raddoppiare la dose di lobivon e seguire l'andamento. Ho cercato l'indomani di contattare il cardiologo che mi ha consigliato invece di raddoppiare il triatec: Sono riuscita a contattare il medico di base che mi ha detto di raddoppiare il triatec ma prendendo una cpr a pranzo e i cpr a cena.Allora ho temporeggiato perchè non so che fare, ho sperato che la variazione si riferisse al cambiamento climatico ed a qualche "sgarro "nella dieta
Conclusione:la pressione ieri mattina:147/69- sera 144/72
oggi133/64.Posso aspettare ancora qualche giorno per vedere l'andamento? Se è necessario cambiare terapia quale mi consiglia?Il cambiamento sarebbe temporaneo? Consigliabile l'holter pressorio ( spero di no! )
La ringrazio molto .

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

come le avevo detto i suoi valori pressori andavano benissimo con la terapia rpecedente.
Eviti di mettere tanti cuochi in cucina perche' si Sa bene che quando ce ne sono troppi la minestra diventa troppo salata o troppo sciocca

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#5] dopo  
Utente
gentile dottore, le sono grata per la rapida ed esauriente risposta. io mi sono impressionata della misurazione 172/80 in quanto mi era stato detto che il dato richiedeva una "valutazione medica urgente" mentre mi pare di capire che "potrebbe accadere" ma se è isolato bisogna procedere con cautela prima di qualsiasi cambiamento. Attendo conferma delle mie supposizioni e la ringrazio ancora.

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Alla sua eta' la sistolica e' sempre un po' piu' elevata a causa della rigidita' vascolare legata all'essere anziani.

Si tranquillizzi pertanto
cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7] dopo  
Utente
Le sono infinitamente grata. Cordiali saluti.