Attacco di panico o infarto?

Salve, avevo già richiesto un consulto mesi fa per paura di una Angina Pectoris, subito tranquillizzato dal Dottor Cecchini che mi ha parlato di ansia.
Anche il mio medico di base non ha dato peso alla cosa.
Comunque per sicurezza 2 settimane fa ho effettuato la visita cardiologica medico/sportiva e l'ho passata senza problemi.
Poco fa ho però avuto paura di un infarto.
Stavo facendo della banale attività fisica in casa senza grosso sforzo quando ho sentito dei dolori al petto ogni volta che inspiravo.
La cosa è continuata ad aumentare finchè non ho creduto veramente di stare per morire e che il mio cuore non reggesse.
Mi sono misurato i battiti ed erano saliti addirittura a 180.
Mi sono apprestato a chiamare il 118 ma il braccio sinistro con cui stavo facendo il numero tremava talmente tanto che non riuscivo a digitare.
Ho provato quindi a calmarmi e ce l'ho relativamente fatta.
I battiti dopo poco sono scesi a 100 e lì si sono stabilizzati.
Può essere stato un problema cardiaco o un attacco di panico?
In occasione dell'attacco di alcuni mesi fa ho letto che negli attacchi di panico i battiti al minito non superano i 150, io sono arrivato a 180...
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 76k 2,8k 2
Mimascolti
a nessun infartuato trema il braccio.
lei ha attacchi di panico che deve risolvere con uno psichiatra

la saluto

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test