Utente
Buonasera, sono un ragazzo di 20 anni che in passato ha sofferto di ansia e attacchi di panico ma che tuttora in certe circostanze non sono lucidissimo.
Non sono lucidissimo ad esempio sul mio cuore.
Premetto che ho fatto anni e anni di attività agonistica giocando a calcio oppure andando a correre regolarmente e venendo controllato annualmente e con più esami che risultavano tutti nella norma anzi mi dicevano che avevo un cuore che recuperava velocemente dallo sforzo.
Ecco nel 2018 ho iniziato a soffrire di ansia e di attacchi di panico per preoccupazioni veramente sciocche sul mio cuore ovvero dei banalissimi dolori muscolari o intercostali venivano scambiati da me per sintomi di infarto.
Mi sono ripreso nel 2019 tornando a condurre una vita normale però chiudendo con l’attività sportiva perchè era l’unica che generava in me preoccupazioni.
E bene si io quando faccio tuttora una corsetta per tenermi in forma accuso dei battiti irregolari durante la corsa oppure anche nel recupero post corsa.
Premetto che quando corro ho la mente completamente focalizzata sul mio cuore e che corro con timore che mi accada qualcosa però questi battiti irregolari sono fastidiosi.
Prima di avere attacchi di ansia in vita mia mai ho accusato questo tipo di problema durante lo sforzo ma qualche volta (raramente come tutti) li accusavo a riposo.
Ora anche a riposo li avverto più frequentemente e durante sforzo (che può essere benissimo fare l’amore con la mia ragazza) accuso questo fastidio che finisce con il recupero del ritmo normale che avviene nella norma.

Io sono sicuro di avere qualcosa al cuore perché secondo me non è normale avere questi problemi.
Premetto che nei prossimi giorni sicuramente andrò a farmi vedere e a farmi un bel elettrocardiogramma sottosforzo come ai vecchi tempi, volevo sapere da voi cosa mi sta succedendo e se tutto questo è dovuto da problemi di carattere fisico e quanto gravi oppure da problemi di carattere psichico dovuti alla mia recidività di ansia o preoccupazioni varie.

Grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei si è focalizzato sul cuore.
esegua una prova da sforzo ed un holter così si tranquillizza

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille sicuramente nei prossimi giorni eseguirò i test.
Buona giornata