Utente
Buongiorno.

Da circa un paio di settimane ho notato una linea a 45 gradi di nuova formazione sul lobo dell'orecchio sinistro, e da qualche giorno lo stesso lobo pare essere anche leggermente gonfio (senza rossore o dolore). Possono essere correlate le due situazioni?
Detta linea pare essere più visibile in taluni momenti rispetto ad altri, più o meno marcata.

Il mio medico di base non ha dato peso alle mie preoccupazioni (leggendo in internet ho trovato molti accenni a questo Segno di Frank, che mi hanno lasciato un po' preoccupato).

Soffro di emicrania con aura fin dall'età di 10 anni (mai completamente invalidante e tenuta a bada bene particolarmente nell'ultimo anno, con la scoperta di Aurastop) e sono portatore di aorta bicuspide con lieve insufficienza valvolare, lieve dilatazione radice aortica e dell'aorta ascendente (35 mm e 38mm), lieve prolasso mitralico (ultimo ecocardiogramma effettuato questa estate, con consiglio del cardiologo di effettuare prossimo controllo tra qualche anno). Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il Segno di Frank , di significato ovviamente discutibile, è però congenito e quindi non va e viene come lei descrive.
L importante è che lei, come sicuramente le avranno consigliato, esegua prolasso antiendocsrditica in caso di interventi odontoiatrici o endoscopie.

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.
Sì, eseguo profilassi antibiotica nei casi da lei segnalati.

Quindi a chi potrei rivolgermi per avere un parere sul segno presente sul lobo? Potrebbe essere utile una visita otorinolaringoiatrica o altro accertamento diagnostico?
Il mio è uno scrupolo, più che altro mi chiedo come possa essere apparso dal giorno alla notte un segno simile e quale potrebbe essere la causa.
Grazie.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Forse lei non legge le mie risposte.
Quel segno, che si trova solo nei vecchi trattati di semeiotica per prima cosa non e' associato scientificamente a problemi cardiaci, in secondo luogo essendo una conformazione congenite NON appare a 40 anni, ma dalla nascita.

Sarebbe come dire che chi ha il numero di scarpe 42-42 ha maggiore rischio di infarto rispetto a chi ha il 38 : ed e' statisticamente vero anche perche il 42-43 e' il mumero di scarpe piu' elevato dai 40 anni in su.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno, sì ho capito il senso della sua risposta e la ringrazio.
Volevo solo sottintendere un consiglio: non avendo quindi tale segno rilevanza cardiologica, a chi potrei rivolgermi per capire da dove possa essere originato? Perché, mi ripeto, è spuntato dall'oggi al domani.
Otorinolaringoiatra? Dermatologo? Ematologo?

Grazie.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
a nessuno, perche' e' una cretinata

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso