Utente
Buonasera.
2 giorni fa, mio padre è stato sottoposto a un intervento di angioplastica.
Alle dimissioni gli è stato affidato un piano terapeutico farmacologico comprendente la cardioaspirina, ticagrelor, atorvastatina, bisoprololo, ramipril e pantoprazolo.

Purtroppo ha una dipendenza dal fumo e l'intento è quello di smettere.
La mia domanda è: può iniziare una terapia farmacologica in parallelo all'uso dei farmaci prescritti dall'ospedale oppure vanno in conflitto provocando danni?


Grazie
Paolo

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
mi scusi di che terapia farmacologica parla ?

se suo padre non vuole,smettere di fumare vuol dire che nin ha voglia di vivere purtroppo.
e+8:simfa poco

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Chiedo scusa se non ho specificato.
Volevo sapere se può iniziare una terapia farmacologica per combattere la dipendenza dal fumo in concomitanza con l'assunzione dei farmaci prescritti dal cardiologo nel post angioplastica, oppure le due cose vanno in conflitto?

*Capisco il suo punto di vista caro Dottore, condivido le sue parole, ma purtroppo, trattasi di una dipendenza insita da anni e a quanto pare non è facile uscirne.

Grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Certo che puo assumere farmaci come la,vareniclina , i quali però necessitano della forza di volontà.

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso