Fibrillazione atriale

Buongiorno Dottore,
innanzitutto le faccio sentiti auguri di buone feste.

Ho 42 anni, maschio, non ho mai fumato ne abusato di alcolici, fisico robusto in sovrappeso, ciò nonostante molto attivo fisicamente, faccio sport con abbastanza regolarità, anche se il lavoro e lo stress mi portano spesso ad arrivare distrutto alla sera.

Nel 2019 al solo scopo preventivo ho fatto un ECG sia a riposo che sotto sforzo, e nell'agosto del 2020 ne ho ripetuto uno a riposo.
Entrambi non hanno rilevato nulla di anomalo.
Mi è stata fatta anche una ecografia che non ha rilevato alcun ispessimento delle pareti del cuore.
Tutto insomma nella norma.
Nessuna patologia pregressa.

A Luglio 2020 ho anche fatto un holter 24h per la pressione arteriosa che non ha rilevato nulla di anomalo, nonostante alcune misurazioni sporadiche segnalassero dei livelli di pressione alta sia minima che massima.

il 24.12 ho fatto regolare attività sportiva cardio su bicicletta indoor, senza rilevare alcun problema.

Il 25.12 mattina mi sono alzato con un po di fiato corto e tachicardia, un po' di stanchezza generalizzata.
Avendo l'apple watch ho misurato i battiti che effettivamente risultavano accelerati e con la funzione ECG mi segnalava una fibrillazione atriale.

Così, non risiedendo in italia pensi negli emirati arabi uniti, ho contattato subito il cardiologo dal quale ero stato nelle precedenti circostanze che le ho citato e mi ha fatto un ECG, che ha confermato la fibrillazione atriale.
Mi ha anche prescritto sia degli esami del sangue (che questa mattina ho già eseguito) che un holter cardiaco (che metterò mercoledì 30.12 per 24h).
A seguito di quanto emerge mi darà indicazioni sul da farsi, indica come probabile soluzione la cardioversione.


Non le nascondo che sono abbastanza preoccupato pertanto vorrei capire da uno Specialista che parla la mia lingua, non mi fraintenda, cosa ne pensa del quadro descritto e quali suggerimenti / indicazioni può darmi.


La ringrazio molto, saluti
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
La f.a. , se sempre presente puo essere cardiovertita entro 36-72 ore con banali farmaci ed eparina.
Oltre i 3 gg occorre iniziare una terapia anticoagulante orale per 4 settimane e procedere ad una cardioversione o elettrica o farmacologica.
Ha eseguito un nuovo ECG?

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
L'ultimo ECG è di ieri eseguito dal cardiologo che ne ha confermato la presenza, contestualmente come le dicevo mi ha prescritto esami del sangue che oggi ho eseguito e holter 24h che metterò mercoledì.

cosa mi consiglia di fare? attendere l'esito dell'holter?
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
ha eseguito un ecg il 26 dicembre?
se l ecg mostra una f.a. l holter è inutile.
lei deve iniziare subito terapia anticoagulante e sottoporsi a cardioversione elettricamente o farmacologica

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ho seguito il suo consiglio recandomi in ospedale, ho esposto la situazione, mi hanno monitorato riscontrando ancora fibrillazione atriale.
Mi hanno dimesso dandomi terapia anticoagulante per 30gg (xarelto 20mg - Rivaroxaban) e farmaco per regolare il battito cardiaco (Lanoxin 0,25mg).
Dopo la terapia anticoagulante il cardiologo mi dice che valuterà se procedere cardioversione oppure no, dipenderà dalla presenza o meno della fibrillazione atriale al successivo controllo.
Ha convenuto che superata la finestra di 24h dalla manifestazione della fibrillazione sia necessario anticoagulante prima di procedere oltre. Mi riferisce anche che avendo rilevato un battito tra gli 80 e 115 non è certo che non avessi già avuta in passato un episodio analogo, magari asintomatico, quindi propende per fare prima una terapia anticoagulante.

La ringrazio per il prezioso aiuto.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
Si e' opportuno eseguire 4 settimane di anticoagulazione e poi tentare una cardioversione il cui successo dipendera' da molti fattori tra i quali la funzione ventricolare sinistra e le dimensioni dell'atrio sinistrio, rilevabili entrambe all' eco

arrivederci ed auguri

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
ritiene sia il caso di fare un ecocardiogramma subito?

molte grazie, saluti
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
Mi meraviglio che non glielo,abbiano fatto subito all inizio...lo davo per scontato !

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,

Ho eseguito Ecocardiogramma che non sembrerebbe abbia rilevato alcuna anomalia, recita:

Measurements:

AO(ed):32 mm. IVS(d):11 mm. LVID(s): 24mm
LA(es):40mm. LVPW(d):11mm. LVEF: 72%
IVC:12 mm. LVID(d):41mm. TAPSE:25mm

2-D Descriptive details:

Left ventricle: LV is normal in size with good LV function, estimated EF%, no wall motions abnormalities.
Right Ventricle: normal in size with good contractility
Artia: normal
Arotic root: normal
Pulmonary Artery & Valve: normal
AV Valves: normal
IAS: normal
IVS: normal
Pericardium: no effusions
Clot / Vegetations: none

Impression: Trivial Mitral and Tricuspid valve regurgitation, sPAP 29 mm-Hg.

Questo l’esito. Non le nascondo che i suoi consigli sono stati molto preziosi, non vorrei farla drammatica, ma senza di lei sarei ancora qui ad aspettare di fare l’holter mentre così’ ho già’ iniziato la terapia anticoagulante. La ringrazio infinitamente, e le chiedo se c’e’ ancora qualcosa che posso fare.
Un caro saluto e grazie infinitamente
[#9]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
Quindi l'aveva eseguito, perche' non me l'ha detto prima?
E perche' in Inglese?

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#10]
dopo
Utente
Utente
Dottore c’e’ un malinteso.

Come ricorda le ho scritto nella prima corrispondenza che abito negli emirati arabi (+3 ore rispetto all’Italia) e non in Italia, ragione per la quale ho ritenuto necessario un consulto con uno specialista italiano e ragione per la quale trova il referto in inglese.

Echocardiogram a e’ stato eseguito oggi pomeriggio dopo che lei me lo ha fortemente suggerito.

L’esito per essere preciso e’ di un’ora fa, pertanto mi sono immediatamente premurato di farlo pervenire.
Qui la sanita’ e’ totalmente privata mezzo assicurazione quindi mi sono recato in clinica ed ho richiesto che mi fosse eseguito.

Spero di averle chiarito quanto accaduto. Nella mia ultima risposta le chiedevo se a fronte di tutto il quadro debba fare ulteriormente qualcosa.

La ringrazio ancora
[#11]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
Ha solamente un atrio sinistro modestamente aumentato di volume (da quanto scritto) , quindi dovrebbe essere possibile una cardioversione

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa