Turno notturno e fibrillazione atriale parossistica

Gentili Dottori, sono un uomo di 33 anni e svolgo attività di portiere/guardiola presso un grosso supermercato, facendo turni notturni e diurni.

Il mese scorso ho avuto un episodio di fibrillazione atriale parossistica cardiovertita farmacologicamente, ecocardiogramma e holter sono risultati nella norma, mi hanno prescritto solo fleicainide in caso di ricomparsa sintomi della durata maggiore di mezz’ora.
Quali rischi corro nello svolgere turni notturni in solitaria e a guidare automobile?
Grazie in anticipo per la risposta
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
Se e' sotto terapia nessuno.
Non si muore per f.a. ma va curata e bene

Se poi le interssasse l'aspetto di medicina del lavoro puo' postare il suo quesito in quella sezione

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa