Prolasso mitralico

Buonasera dottor Cecchini e chiunque voglia rispondermi.
Volevo cortesemente chiederle se secondo lei un prolasso mitralico congenito a 19 anni, con una lieve insufficienza mitralica è un problema da monitorare nell arco della mia vita futura.

E le volevo chiedere, perchè meglio di lei non lo saprà nessuno, quanto è diffuso in percentuale questo difetto nella popolazione, ossia l atteggiamento prolassante dei lembi e quindi non il vero e proprio prolasso.

Può gentilmente rispondermi ad entrambi i quesiti?
La ringrazio di cuore e mi scuso per tutti i consulti a chi chiedo una risposta... spero mi risponda buona serata
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,1k 2,6k 2
Le ho risposto per 32 quesiti...
Non so piu' cosa fare.

Questa e' l'ultima volta, ne stia certo.

Dalla descrizione che lei ha riportato lei NON ha un vero prolasso mitralico ma una lieve insufficienza mitralica che NON progredira'

L'atteggiamento prolassante e' di frequentissimo riscontro nella pratica ecocardiografica e NON peggiora nel tempo.

Liberissimo di credermi o meno, ovviamante
Con questo concludo questa mia consulenza e non le rispondero' piu' sui medesimi quesiti.

Ovviamente ha il diritto di chiedere altri pareri a numerosi cardiologi su questo sito, ma non da parte mia.

Sul prossimo post scriva per cortesia "NON per il Dr. Cecchini" cosi risparmiamo tempo sia lei che io


la saluto

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa