Utente 459XXX
Gent.mo,
Sono stato sottoposto più di un anno fa alla resezione del sigma per isolati diverticoli in videolaparascopia.
Pur senza avere avuto episodi di particolare gravità (solo malattia diverticolare) ho deciso l'operazione per eliminare un continuo fastidio alla fossa iliaca sx, che mi comprometteva la qualità della vita.
Purtroppo quasi subito dopo l'intervento è ricomparso lo stesso dolorino (stessa posizione), che tuttora persiste in forma quasi continuativa.
Visite fatte da più gastroenterologi (e una tac sei mesi dopo) hanno escluso problemi intestinali.
Attualmente sono sottoposto a terapia del dolore con scarso successo (Gabapetin 300 + Targin 5 mg.) per un ipotetico dolore neuropatico.
Cosa mi potrebbe consigliare? (fare una rettosigmoidoscopia?, verifica per aderenze con un nuovo intervento laparoscopico?, visitare qualche santuario?)
La ringrazio e saluto cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo, credo ci sia stata una non corretta indicazione all'intervento per "isolati diverticoli al sigma". La chirurgia nella diverticolosi è indicata sono in caso di complicanze non controllabili con la terapia conservativa.

Non vedo indicazioni ad accertamenti endoscopici, ma valuterei la strada del dolore neuropatico.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 459XXX

Gentilissimo Dottore,
non sto a piangere sul "latte versato": oramai non ho più il sigma.
Come dicevo, i Suoi colleghi hanno constatato che, se lo stesso dolore permaneva anche dopo l'intervento, voleva dire che lo stesso non era servito a risolvere il problema.
Va però anche detto che la terapia indicatami da un centro per la terapia del dolore (neuropatico), come Le ho indicato, è già in atto da circa un mese e mezzo senza il benchè minimo successo.
A questo punto non so più cosa fare.
Posso infine solo aggiungere di avere avuto un episodio di un calcolo al rene sx, bloccatosi nell'uretera prepapillare per mesi (ma poi risolto), e di una TURP prostata per ipertrofia.
Il mio fastidio comunque ha avuto origine nel 2008 (sempre curato con Normix e Mesalazina per anni).
La ringrazio per la sua cortese disponibilità.