Utente 162XXX
Buona sera , mio suocero è stato dimesso ieri da un ricovero con la seguente diagnosi: neoplasia billiopancreatica periampollare complicata da ittero e stenosi duodenale.il 30/1 viene sottoposto ad intervento: alla laparascopia esplorativa sono state evidenziate lesioni peritoniali multiple è un quadro di coliciste gangrenosa; in considerazione di ciò è dello stato subocclusivo si è deciso di eseguire laparotomia mediana xifo- sottombelicale e asportazione di alcuni noduli peritoniali il cui esame istologico estemporaneo deponeva per metastasi da adenocarcinoma. Si è infine eseguita colecistectomia e gastro enteroanastomosi anteocoloca secondo billroth II completata da anastomosi secondo braun. Vorrei sapere con parole più facili la gravità della malattia e se con terapia ( chemioterapia) quali possibilità ci sono di sopravvivenza. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il quadro è ovviamente grave e la chemio può rallentare, ma non debellare la malattia.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 162XXX

Scusi ancora ma secondo lei quanto tempo gli resta se dovesse reagire bene con la chemioterapia? Non abbia timore di dire ? Grazie