Utente 508XXX
Salve dottori sono una ragazza di 27 anni convivo e o una bimba ma è da 5 anni che vivo male nel senzo andavo ogni 2 3 giorni in ospedale perché mi sentivo morire e il cuore a battere forte mi sembrava che mi scoppiava e ogni volta che andavo in ospedale mi sentivo tranquilla e piano piano scomparirà tutto il dottori mi hanno detto che soffro di ansia e attacchi di panico e 3 mesi che prendo al bisogno quando mi sento tutti quei sintomi il compedium max 10 gocce no di più perché allo stesso tempo o paura di prendere troppo e di non svegliarmi più ma è 1 mese che ogni volta che degluitisco mi soffoco e quei secondi mi sento che muoio in quel modo quando mangio a volte mi fermo.a mangiare perche o paura di soffocare poi ogni volta che mi ritrovo a casa da sola li iniziano i miei sintomi cuore accelerato,una pressione che mi va su e giu , braccio e gamba a formicolare, la lingua che sembra che mi va giu dalla gola e poi quel soffocamento ma non vivo bene così un paio di giorni fa sono andata a farmi vedere da una guardia medica e mi ha detto che o sinusite ma o sempre questo soffocamento con il catarro che mi rimanè li fermo e quei secondo mi sento morire a volte mi dico MA PERCHÉ DOBBIAMO MORIRE? CHI SA COME SARÀ APPENA MORIRÒ SE SOFFRIRO O ME NE RENDO CONTO MA NON VOGLIO QUESTO MIO DIO ...Ecco vorrei chiedere un consiglio x come comportarmi perché io voglio vivere bene la mia vita perché questo sembra una tortura a vivere nella paura di morire e agitazione grazie

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta di un forte stato ansiogeno-fobico che non può essere gestito via web. Ha necessità di un approccio psicoterapeutico.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 508XXX

Grazie x avermi risposto dottore non o mai sentito parlare di ansiogenifobico ci potrebbe essere dei pericoli? In questo caso cosa dovrei fare ?

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nessun percolo ma bisogna rivolgersi ad uno psichiatra per uscire dal tunnel
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Dr. Francesco Ziglioli

24% attività
20% attualità
12% socialità
DESENZANO DEL GARDA (BS)
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Gentile utente,

i pericoli non sono direttamente legati al suo stato, ma piuttosto a come l'ansia può influenzare negativamente la sua vita a lungo termine. Prima o poi il corpo si debilita, e questo lo sente anche lei: i sintomi fisici sono una classica conversione dell'ansia e della tensione psicologica.
Il consiglio del dott. Cosentino è corretto. Aggiungo anche che potrebbe rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta per comprendere a fondo l'origine della sua ansia, per imparare a gestirla in modo efficace e per esaminare più nel dettaglio la sua paura di morte.
Ci faccia sapere, se vuole.
Cordiali saluti
Dr. Francesco Ziglioli
Psicologo - Brescia, Desenzano e provincia
Www.psicologobs.it