Dolore post-infiltrazione di depo medrol

Buongiorno, ieri mi è stata praticata dall'ortopedico una seconda infiltrazione (a distanza esatta dalla prima) di Depo Medrol per una tendinite del pollice. Premetto che l'ortopedico pratica infiltrazioni senza ecografo e solo sentendo (perché dice che ha tanti anni di esperienza) con le dita il canale dove praticare l'iniezione e infiltrare il cortisonico. Ho letto che il Depo Medrol non è leggerissimo da sopportare nei canali che passano vicino ai tendini ma, mentre la settimana scorsa (prima infiltrazione) il fastidio è stato minimo (soprattutto nei giorni successivi), ieri il dolore è stato piuttosto forte, ma non nel momento dell'iniezione (in cui non ho sentito nulla), ma ben 5 ore dopo. La parte dove c'è il foro della puntura, ha iniziato a farmi abbastanza male (ma non si è gonfiato e neppure la mano). Ho telefonato alla guardia medica e mi hanno detto di applicare Voltaren gel 2%, ma non avendomi fatto nulla, di mia spontanea volontà ho preso una compressa di Medrol 16 e, perlomeno, sono riuscito a dormicchiare un poco (altrimenti neanche riuscivo a tenere la mano sotto al lenzuolo, dal dolore). Secondo la guardia medica ho fatto benissimo a prendere il Medrol a compresse e mi hanno consigliato di prenderne un'altra la sera successiva a cena (sempre con protezione gastrica). Secondo i medici della guardia medica, l'ortopedico avrebbe inavvertitamente toccato con l'ago qualche nervo. Secondo voi, invece, cosa sarebbe realmente successo? Un errore dell'ortopedico a fare l'infiltrazione o è proprio una seconda infiltrazione di Depo Medrol ad aver aumentato (spero temporaneamente) la sintomatologia? No, perché quasi quasi, stavo meglio con la tenosinovite, che ormai si era di molto assopita da sola (ma i sintomi continuavo ad avvertirli). Ho già avvertito di questo il mio ortopedico via WhatsApp (che leggerà domani mattina). Il dilemma è che la prossima settimana dovrei fare anche la prima infiltrazione di Depo Medrol l polso sinistro. A questo punto, però, qualche timore lo avrei. Gradirei una vostra gentile opinione. È un fatto di "spertugiamento" dei nervi (come supposto dalla guardia medica), oppure è una possibile complicanza da una seconda iniezione di Depo Medrol? E ho fatto bene a prenderlo in compresse per sfiammare in parte il polso/braccio? Si risolverà tutto a breve? Grazie e buona giornata
[#1]
Dr. Giorgio Leccese Chirurgo generale, Chirurgo della mano 9,7k 314
Gentile Signore,

queste infiltrazioni quasi sempre danno dolore nelle prime 12-24 ore.

Si tratta di un fatto assolutamente normale.

Personalmente lo dico sempre al paziente, in modo da non creargli preoccupazione.

Buona giornata.

Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2]
dopo
Utente
Utente
Strano che la prima volta non mi ha fatto nulla. Ora diciamo che si è formato un piccolo arrossamento /rigonfiamento (ma minimo) vicino alle sede di puntura. Quindi è il liquido del cortisonico, non uno sfregamento di un nervetto? E cosa ne pensa della compressa di Medrol per far passare infiammazione? È opportuno che la prenda anche stasera? Grazie mille, dott. Leccese
[#3]
Dr. Giorgio Leccese Chirurgo generale, Chirurgo della mano 9,7k 314
Si regoli in base al dolore residuo. Basta un normale antiinfiammatorio.

Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#4]
dopo
Utente
Utente
Oggi ho preso il Voltaren 75, ma ieri sera era necessario un'altro cortisonico (a casa ho il Medrol 16), tanto era forte il dolore. Mi creda, dottore, mi ero quasi spaventato. Appena toccavo la zona di puntura (dove adesso, accanto, c'è un piccolo livido rosso, che era ancora indolenzito), il dolore era tanto.solo una cosa pratica per il Medrol a compresse: Ieri sera l'ho preso con omeprazolo da 20, ma vedo che l'iperacidita' continua pure il giorno dopo. Ora riprendo l'omeprazolo da 20, visto che l'effetto continua. Del resto, è un cortisonico molto forte. Ho letto su questo sito (in altri consulti) chequeste infiltrazioni cortisoniche, se fanno male nell'immediato, vuol dire che sono state fatte bene. Questo allora mi rincuora. Grazie e buona serata
[#5]
dopo
Utente
Utente
Ecco, una cosa che ho notato adesso è che nella sede del foro dell'iniezione si è fatto un cerchietto bianco e dietro c'è un arrossamento cutaneo (la parte che è ancora indolenzita), che però non mi pare sia un livido vero e proprio (cioè, non so se il medico, inavvertitamente, preso con l'ago qualche vaso sanguigno). Nell'usare lo Smartphone, però, avverto un piccolo pizzicorio/fastidio nel palmo della mano sotto al pollice destro (quello che è stato ora infiltrato nella guaina dove passano abduttore ed estensore del pollice). Non so se anche questa è normale amministrazione per una seconda infiltrazione nello stesso sito. Buonasera e grazie di tutto, dott. Leccese
[#6]
dopo
Utente
Utente
Dott. Leccese, mi tolga cortesemente una curiosità: Quel cerchietto bianco (ma impercettibile) che vedo attorno alla zona di puntura e arrossamento cutaneo circostante (che è la parte indolenzita, anche questa va scemando, però), non potrebbe essere un'atrofia cutanea dovuta al cortisonico iniettato? Forse è una domanda stupida (e sicuramente lo è), però mi piacerebbe saperlo. Buonanotte e grazie ancora
[#7]
Dr. Giorgio Leccese Chirurgo generale, Chirurgo della mano 9,7k 314
Si, lo è.

Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#8]
dopo
Utente
Utente
E ora che devo fare? Rimarrà così a vita? Significa per caso pure che il liquido cortisonico è travasato e ha creato quell'infiammazione? Insomma, ho fatto un'infiltrazione a vuoto e, magari (oltre ad aver buttato i soldi) anche dannosa? Ripeto: Il medico non usa ecografo. Si fida della sua esperienza trentennale
[#9]
Dr. Giorgio Leccese Chirurgo generale, Chirurgo della mano 9,7k 314
Mi sembra che stia facendo di questa modesta reazione locale un grosso problema.....

Non mi sembra il caso. Stia tranquillo.

Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#10]
dopo
Utente
Utente
Be'? Che ne so? Il giorno stesso mi ja fatto un male cane tanto che ho dovuto prendere un altro cortisonico per bocca per lenire minimamente il dolore (ieri sera ho dovuto prendere un altro Medrol). Quello che ora più o meno appare è simile ad un eritema solare. Comunque la tendinite si è quasi del tutto attenuata. Almeno questo fatto positivo c'è. Ovvio che mi preoccupo se il deposito di Medrol è andato tutto sottocutaneo e non nella prossimità del tendine. Mi pare comprensibile che io sia non tanto tranquillo. Comunque grazie come sempre, dott. Leccese
[#11]
Dr. Giorgio Leccese Chirurgo generale, Chirurgo della mano 9,7k 314
Deve aspettare.

Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#12]
dopo
Utente
Utente
Aspettiamo con fiducia.... Comunque l'ortopedico mi aveva detto già in partenza che più di due infiltrazioni non me le avrebbe fatte, in quanto la mia è una tenosinovite leggera dell'estensore e abduttore del pollice. A sinistra mi farà Giovedì prossimo una sola infiltrazione, perché la' è ancora più lieve (documentata anche con recente ecografia). Dottore, ma, mediamente, quanto dura l'effetto anestetico del cortisone infiltrato? Glielo chiedo perché al Gemelli di Roma (centro d'eccellenza italiana per la chirurgia della mano), mi hanno detto che il mio non è un caso di operare (anzi, secondo il chirurgo che mi ha visitato due mesi fa, sta tendinite ai due polsi sarebbe passata da sola, con il riposo. Proprio così non è stato. Un aiutino cortisonico c'è alla fine voluto)
[#13]
Dr. Giorgio Leccese Chirurgo generale, Chirurgo della mano 9,7k 314
La risposta dipende dall'entità della patologia, soprattutto dalla durata dall'insorgenza.

Più è cronicizzata, peggio risponde.

Se trattata precocemente, può tranquillamente guarire.

Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#14]
dopo
Utente
Utente
Infatti. La fase acuta fu a Marzo (tanto che andai pure al pronto soccorso, tanto il dolore). Però i detrattori del cortisone dicono che, finito l'effetto del farmaco (dopo qualche settimana), ritorna tutto come prima
[#15]
Dr. Giorgio Leccese Chirurgo generale, Chirurgo della mano 9,7k 314
Solo a volte.

Altre volte, l'effetto può durare anche un anno, se non addirittura, qualora venga effettuata non in fase cronica, può aversi anche la guarigione definitiva.

Quindi, tutto dipende da quando e da come viene effettuata l'infiltrazione (se ne può fare anche una seconda dopo un paio di settimane, se il risultato non è stato completo ma solo parziale).

Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio