Utente 529XXX
Salve, 4 giorni fa ero al lavoro e pulendo l'affettatrice il mio dito indice è andato a sbattere contro la lama. La ferita è al centro del dito, dove c'è l'osso e le cosiddette linee. Credo sia una ferita non molto profonda ma neanche tanto superficiale, perchè le linee si sono separate e ho notato che ha preso anche la carne. La ferita è quasi a cerchio, dico quasi perchè mancava meno di mezzo centimetro per chiudere il cerchio per far si che si togliesse definitivamente tutto il pezzo di carne, linee comprese. È uscito molto sangue, l'abbiamo disinfettato e messo una garza particolare blu con sopra un'altra cosa per tenere stretto il dito. Ovviamente dopo 30 minuti, dalla ferita fino alla fine del dito quindi fin giù si è gonfiato e il dito è diventato si un colore rosso viola. Dopo 4 ore cambio garza e ripeto la stessa operazione. La sera la tolgo per far respirare la ferita ma dopo un po' esce di nuovo sangue, quindi metto un cerotto normale. La mattina dopo mi ritrovo col cerotto praticamente incollato alla ferita, un casino! Lo medico di nuovo per tutto il giorno. Noto che in 2 giorni la ferita si stava rimarginando, quasi come ricongiungersi al proprio posto, ma non riesco a piegarlo. Da ieri uso solo cerotti, la ferita mi fa molto male anche se credo stia guarendo ma ho paura che si tratta di qualcosa di piu profondo, perchè fa molto male, non riesco a tenere il dito dritto ed è gonfio giù come il primo giorno. Da premettere che non sono andata da nessun medico. Ora, mi dovrei preoccupare? O è normale tutto ciò? Attendo risposta. Saluti

[#1]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

per prima cosa inizi una terapia antibiotica fino alla completa scomparsa di gonfiore e dolore.

Poi deve fare una visita da un chirurgo della mano per capire se ci sono o meno danni nervosi o tendinei.

Buona giornata.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale