Utente 498XXX
Buonasera volevo sapere se in ernia inguinale anche se vista a livello ecografico può essere scambiata per una pubalgia in un ecografia sembra si di 10 millimetri ma in una visita chirurgica nonostante visita con sforzi non è stata riscontrata... è possibile che possa essere confusa??? Poi volevo sapere L ernia da fitte improvvise di dolore???adesso ho questo dubbio che esami mi consigliate di fare oltr eecografia???grazie saluti

[#1]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la diagnosi di ernia è eminentemente clinica (visita di un chirurgo).
L’ecografia tende a sovrastimare esistenza e dimensioni di un’ernia.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#2] dopo  
Utente 498XXX

Ok grazie...ma io ho fastidi quando cammino anche fitte improvvise con diciamo al contatto doloretti un po’ nella parte addominale destra fino alla gamba... ma potrebbe trattarsi anche di una pubalgia in questi contesti??? Perché io sento qualcosa che viene leggermente fuori verso la parete addominale destra senza dolore e anche questo caso è simile alla pubalgia..e poi ho sentito gente operata di ernia che quando stavano in sala operatoria so sono accorti che non era...ma per essere sicuri vanno fatti altri esami???. se può rispondermi su tutto la ringrazio. saluti

[#3]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2000
La regione inguinale rappresenta un punto al quale si irradiano sensazioni dolorose o parestetiche relazionabili alle più svariate patologie non escluse quelle genitourinarie e muscoloscheletriche (anche di origine vertebrale).
Sta di fatto che anche la presenza evidente di un'ernia non consente talvolta di attribuire ad essa con certezza assoluta i sintomi lamentati dal paziente.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#4] dopo  
Utente 498XXX

Un ultima cosa,per capire se e pubalgia che esame specifico devo fare???

[#5] dopo  
Utente 498XXX

Buonasera volevo sapere perché con un ernia inguinale non si possono fare addominali?
Saluti.

[#6]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2000
Una volta prodottosi un difetto nella parete dell’addome, ogni aumento di pressione al suo interno (sforzo, tosse, stipsi) induce i visceri a protrudere ulteriormente all’esterno.
Quindi l’illusione di correggere un difetto erniario mediante esercizi ginnici (cosa spesso raccomandata anche da personal trainers ignoranti) è destituita di ogni fondamento risultando al contrario ulteriormente dannosa.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#7] dopo  
Utente 498XXX

Io non voglio correggere la porta erniaria.. voglio solo continuare a fare un po’ di sport... le chiedo cortesemente se nuoto e camminare danneggia ugualmente la situazione... consideri che io nuoto a stile dorso... la pregherei cortesemente di darmi una risposta a questo quesito... visto che ho avuto due consulti diretti è uno mio dice che possso fare tutto e L altro quasi il contrario. Se mi può delucidare in maniera chiara questo concetto.
Saluti.

[#8]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2000
Intanto bisognerebbe preliminarmente stabilire se lei abbia o meno un’ernia.
In caso positivo questa tenderà ad aumentare in un tempo più o meno lungo a prescindere dalle attività svolte.
In ogni caso le attività indicate non sono tra le più dannose in tal senso.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#9] dopo  
Utente 498XXX

Grazie...ho comunque in ernia di 10 millimetri poco viscerale...almeno questo è risultato da un ecografia... poi ho fatto una visita chirurgica ma stranamente il chirurgo nonostante svariate sollecitazioni dell addome non ha trovato L ernia... a questo punto mi chiedo perché nella visita fatta non è riuscito manualmente a trovarla...lei può darmi un suo parere ??

[#10]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2000
Come le ho gia scritto:
la diagnosi di ernia è eminentemente clinica (visita di un chirurgo).
L’ecografia tende a sovrastimare esistenza e dimensioni di un’ernia.
La sua condizione richiede solo periodico controllo.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#11] dopo  
Utente 498XXX

Appunto...perciò è meglio fare una nuova visita chirurgica per capirci meglio.

[#12]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2000
Tra sei mesi. Altrimenti non ne esce.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/

[#13] dopo  
Utente 498XXX

Grazie per la sua cortesia...Saluti.

[#14] dopo  
Utente 498XXX

Buonasera dottore, ho bisogno di un suo consiglio..nel giro di pochi giorni la mia ernia inguinale ha subito un mutamento,se prima facevo tutto e ogni tanto mi premeva è quasi usciva fuori poi rientrava e non dal fastidio, sono due giorni che mi preme e ad ogni movimento si affaccia senza dolore ma grande fastidio.. L unico modo che ho per non sentire questa sensazione è col mutandone con rinforzo interno per L ernia...nel frattempo che aspetto L operazione.. che posso fare per far in modo di rimetterla dentro senza che mi riesce stando in pizzo sul canale inguinale?? Sennò sono costretto a mettermi il mutandone sempre... e a me non va molto... ma è normale che in pochi giorni questi cambiamenti??? Senz poi nessuno sforzo solo un po’ la mattina per defecare ma è minimo... grazie dottore saluti...